Premier League: Sunderland-Manchester United 1-2, Kone beffa i Red Devils

La Premier League si apre con Sunderland-Manchester United.

Manchester United - Paul
Manchester United – Paul

SUNDERLAND (4-4-2): Mannone; Yedlin, O’Shea, Kone, van Aanholt; Kirchhoff, Cattermole, M’Vila, Khazri; N’Doye, Defoe.

MAN UNITED (4-2-3-1): De Gea; Darmian, Smalling, Blind, Borthwick-Jackson; Schneiderlin, Carrick; Lingard, Mata, Martial; Rooney.

PRIMO TEMPO: Sunderland subito in vantaggio, punizione beffarda di Khazri che taglia tutta l’area, nessuno devia, De Gea non ci arriva e alla fine il tiro-cross si infila all’angolino. Il Manchester United cerca subito la reazione con Rooney ma il gol non arriva. Subito dopo brutta palla persa da Darmian in fase di uscita, e poi batti e ribatti in area dove Defoe è astuto nel buttarsi dentro ma il rimpallo finale non è a lui favorevole. Rischia comunque lo United. Al 38′ arriva il pari del Manchester United, Mata col tiro angolato, Mannone risponde presente, ma sulla respinta il più lesto è Martial che col tocco sotto supera proprio Mannone. Finisce il primo tempo sul pareggio, al Sunderland il punto serve poco, così come allo United che non può accorciare sul quarto posto.

SECONDO TEMPO: AL 53′ pallone dentro dalla fascia sinistra, Defoe supera Blind col taglio ma non tocca perfettamente, Blind allora in scivolata disperata rischia di prendere in controtempo persino De Gea, ma il pallone sfiora il palo e va in corner. Ha iniziato decisamente meglio il Sunderland in questa ripresa. Al 61′ miracolo di De Gea, col piede lo spagnolo salva il diagonale di N’doye dopo che lo United si era fatto prendere dentro in campo aperto. Quasi solo Sunderland in nel secondo tempo e all’81’ viene premiato e passa in vantaggio, Kone arriva in corsa,