Roma-Empoli, Garcia: “L’obiettivo era essere secondi in classifica questa sera”

Rudi Garcia, tecnico della Roma, commenta la vittoria -la terza consecutiva- sull’ Empoli. Queste le sue dichiarazioni per SkySport:

Rudi Garcia. Fonte: Riccardo Cotumaccio
Rudi Garcia. Fonte: Riccardo Cotumaccio

E’ giusto celebrare la Roma che viene da tre partite consecutive. Giusto però ricordare che ci sono due tipi di Roma: una formidabile a campo aperta e una in difficoltà nelle difese schierate
Il gioco del primo tempo dipende dal modo di giocare dell’Empoli, che ha pressato alto. Noi abbiamo giocato sfruttando lo spazio alle spalle della difesa ma non siamo riusciti a fare gol nel primo tempo. Dopo abbiamo cambiato il modulo di gioco per avere più giocatori a centrocampo e in quel momento ci siamo messi bene e abbiamo segnato due gol su calci piazzati, dove ad inizio stagione potevamo fare qualcosa di meglio. L’obiettivo comunque era essere secondi in classifica questa sera, tre vittorie di fila ti fanno fare un balzo in classifica e ora possiamo vedere giocare gli altri

La prestazione di Castan: è recuperato?
Il simbolo della partita era il fatto che si era fermato contro l’Empoli e ora è tornato contro l’Empoli: il guerriero è tornato. Deve trovare ancora del ritmo. Vorrei ricordare che c’è anche Ruediger che ci darà una mano e manca ancora Keita, ci serve perché è il regista del ruolo e ci serve anche De Rossi, anche a centrocampo come abbiamo visto oggi

Avere un Pjanic così può aiutare a vincere lo scudetto?
Ti fanno vincere le partite e solo così puoi lottare fino in fondo a questo primo tempo. L’obiettivo era essere secondi stasera e lo siamo. I calci di punizione possono essere importanti e abbiamo lavorato tanto su questo. La rete di De Rossi, che oggi giocava la 500esima… poi certo, il piede di Miralem è un bene per noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *