Roma, Garcia: “Vinciamo con l’Atalanta, non è il caso di pensare all’Europa”

Il tecnico della Roma, Rudi Garcia, parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida casalinga contro l’Atalanta:

Rudi Garcia (Fonte: Riccardo Cotumaccio)
Rudi Garcia (Fonte: Riccardo Cotumaccio)

 

Ha parlato alla squadra?

“Sempre ci parlo. Sappiamo che l’insoddisfazione era alta, ma adesso dobbiamo dare tutto domani e reagire”

Che Atalanta si aspetta?

“Dobbiamo vincere prima di pensare agli altri. Giochiamo in casa, siamo arrabbiati e vogliamo continuare un buon percorso in campionato. Vincere ci porterebbe in alto”

La difesa? 

“Sul piano difensivo possiamo fare meglio. Ma se vinco tutte le partite 3-2 mi va bene, il miglior attacco della Serie A non può non prendere rischi. Dobbiamo trovare continuità”

La Roma non vince quando va in svantaggio

“Ci sono partite in cui siamo andati in vantaggio. Il primo gol è importante, ma questa squadra anche in svantaggio deve essere in grado di vincere.”

Farebbe le stesse dichiarazioni nel post del Barcellona?

“Adesso non serve tornare su questa partita. Erano tanti tifosi a Barcellona, delusi come noi. Domani con la nostra tifoseria saremo più forti e sarà così fino a fine stagione, ma è la sesta volta che lo dico quest’anno, spero la Sud torni all’Olimpico. Capisco la loro delusione, ma lo era pure la squadra, siamo guerrieri e domani dobbiamo ripartire con 3 punti”

Florenzi dice che la partita è stata preparata male

“A parte il primo tempo a Borisov e la partita col Barcellona, non abbiamo mai giocato male tutta la partita. La squadra è sempre stata bene in campo, altrimenti non saremo li in classifica”

Manca personalità?
“C’è personalità, quando siamo stati spalle al muro abbiamo sempre reagito. Prima del Barcellona la squadra ha sempre reagito. Ci servirebbe più continuità, ma non abbiamo iniziato la partita già da sconfitti. Il contesto di questa gara, sapendo che l’unica gara decisiva sarebbe stata la prossima e che era meglio non farsi espellere o ammonire o infortunarsi, non ha fatto trovare alla squadra una spinta in più per lottare. Come ho detto all’intervallo, arrabbiarci avrebbe portato gialli e il rischio di perdere giocatori per il BATE sarebbe stato sbagliato. Abbiamo giocato contro una delle squadre migliori del mondo”.

Come stanno Manolas e De Rossi?
“Stanno bene, adesso Daniele ha recuperato al 100%, non era il caso di rischiarlo a Barcellona. Sul piano fisico la partita di Bologna ci è costata tanto, adesso abbiamo avuto 5 giorni, vedo la squadra bene in allenamento, ha risposto bene”.

La Roma ha soltanto da perdere quest’anno?

“Abbiamo degli obbiettivi chiari, superare il girone e qualificarci in Champions in campionato. E’ ovvio che dobbiamo anche lottare per la vetta, ma vediamo che succede. Vinciamo con l’Atalanta, non è il caso di pensare all’Europa. Gli obiettivi rimangono e vogliamo portarli avanti fino alla fine.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *