Sampdoria-Inter 1-1, le pagelle dei neroazzurri: Perisic cecchino, Medel è un muro

Arriva il primo pareggio stagionale per l’Inter sul campo di un’ottima Sampdoria: al vantaggio di Muriel risponde Perisic grazie all’ottimo assist di Icardi.

Ivan Perisic (Fonte: Inter.it)
Ivan Perisic (Fonte: Inter.it)

La squadra di Mancini offre una buona prestazione e mantiene un’ottima posizione in classifica.

Handanovic 6,5: incolpevole sul gol, offre molte buone parate, a partite dal primo minuto, segno che gli errori con la Fiorentina sono dimenticati, conferma.

Santon 6,5: propositivo in attacco, in difesa ogni tanto si perde e si dimentica di coprire, ma gli errori sono sporadici, continua comunque a lasciare il campo con prestazioni sufficienti, costante. (88’ Ljajic sv)

Medel 6,5: tiene in mano le redini della difesa, guerriero che ci mette tutta la grinta e l’impegno per coordinare i compagni di reparto e aiutare quanto più possibile anche Murillo, ogni tanto distratto. Medel si conferma ottimo centrale, in campo è sempre più importante.

Murillo 5,5: sul gol di Muriel la colpa è sua, non attentissimo si lascia fregare. Nel complesso non la sua miglior partita, oggi non sembra essere in campo con tutta l’attenzione che servirebbe, non commette errori gravi ma servirebbe maggiore aiuto, in calo.

Telles 6: il terzino brasiliano è sempre più a suo agio, soprattutto in fase offensive ma non delude nemmeno dietro, come Santon fa il suo e non delude, sufficiente.

Guarin 6: il centrocampista colombiano insieme a Melo si trova bene e riesce a offrire una partita sufficiente, si sveglia tardi ma poi riesce a rimanere attivo per tutta la partita, cerca di aiutare quanto può un attacco a lungo privo di idee.

Melo 6: la grinta non manca, a volte la lucidità, ma come Guarin a centrocampo è importante, ci mette la gamba e la testa e cerca di tirare le fila, tiene bene per 90’ e si riconferma di grande aiuto.

Kondogbia 5,5: il francese va a sprazzi, a volte micidiale, altre confuso, risultato: una nuova partita insufficiente. Il primo tempo è discreto, prova ad inventare e aiutare l’attacco ma con i numeri che ha, dovrebbe fare molto di più, incostante. (63’ Biabiany 6)

Perisic 7: il buon voto non è solo per il gol ma per tutta la prestazione, dopo le critiche di domenica scorsa, il croato si riscatta al meglio offrendo una partita di buonissimo livello, anche difensivamente dove spesso aiuta a coprire i buchi, la ciliegina sulla torta arriva con il gol d’esperienza che evita la sconfitta, ottimo.

Palacio 6: partita di sacrificio per un giocatore lontano dai tempi migliori ma comunque d’aiuto, soffre la partita sotto tono di Icardi e le sue giocate spesso finiscono per non aiutare, finche resta in campo si impegna al massimo, lavoratore. (71’ Manaj 6)

Icardi 6: non la sua migliore partita, in ombra per tutto il primo tempo, nel secondo si riprende, grazie anche ai cambi di Mancini, offre un assist al bacio per Perisic, perché il capitano dell’Inter incide anche quando non gioca al meglio.

Mancini 6: riesci a non far pesare troppo ai suoi la brutta sconfitta contro la Fiorentina, non cambia e ottiene una buonissima risposta, c’è ancora da lavorare in attacco dove le idee tardano ad arrivare ma la strada è ottima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *