Sassuolo, i sogni di Cannavaro: “Scudetto a Napoli e noi in Europa League”

L’ammonizione contro l’Inter gli impedirà di disputare in campo l’incontro da ex, ma l’emozione sarà comunque tanta per Paolo Cannavaro quando il suo Sassuolo scenderà in campo contro il Napoli.

Paolo Cannavaro - Fonte: Wikipedia
Paolo Cannavaro – Fonte: Wikipedia

La sfida propone temi interessanti: i partenopei si sono appena imposti come campioni d’inverno in Serie A e dal primo posto ripropongono seriamente la loro candidatura per lo scudetto; gli emiliani escono dalla vittoria di San Siro ancora più rafforzati e forti del loro sesto posto, con ancora una partita da recuperare.
Nonostante non potrà scendere in campo, Cannavaro dimostra di sentire molto questi temi e, ai microfoni di Sky Sport, spiega cosa significa per lui scendere in campo contro il Napoli e come vede il futuro degli azzurri e del Sassuolo. Ecco le parole del difensore 34enne: “L’anno scorso sono tornato al San Paolo e la mia partita è durata pochissimo: l’emozione è stata troppo forte, il fisico non ha retto e sono stato fermo due mesi. Ora si sta gustando l’essere tornata protagonista, ed è la cosa più positiva per gente e squadra. Il Sassuolo? Quest’anno abbiamo forse più consapevolezza dell’anno scorso – spiega il difensore del Sassuolo – i punti contro le grandi dimostrano che la squadra ci crede ed è in crescita, e non è più una sorpresa. Grazie a Di Francesco abbiamo un’idea e sappiamo cosa fare, siamo un gruppo e giochiamo da squadra: così diventa più semplice disputare una partita. Il sogno? Faccio gli scongiuri, ma sarebbe bello vedere lo scudetto a Napoli e noi in Europa League“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *