Sassuolo-Palermo 2-2, le pagelle rosanero: Vazquez illumina, male Lazaar

Dopo la sconfitta contro il Milan, il Palermo torna a fare punti strappando un punto al Sassuolo. Termina 2-2 al Mapei Stadium in un match ricco di emozioni ma che, alla fine, premia l’equilibrio visto in campo. Vediamo le pagelle del Palermo:

Fonte: Alessandra De Luca (flickr.com)
Fonte: Alessandra De Luca (flickr.com)

Sorrentino, voto 6: forse qualche responsabilità sul gol di Defrel ma nel secondo tempo sale come sempre in cattedra. La parata su Peluso lo dimostra.

Morganella, voto 6: un treno sulla fascia. Prova ad aiutare in ogni modo la sua squadra ma, visto la presenza sull’altra fascia di Lazaar, deve limitarsi a fare la fase difensiva.

Gonzalez, voto 5,5: Defrel è un cattivo cliente e Pipo ne risente. La sua prestazione non è delle migliori.

Goldaniga, voto 6: prestazione migliore rispetto alle sue ultime uscite. Prova a limitare in ogni modo il tridente “leggero” del Sassuolo.

Lazaar, voto 4,5: la sua prestazione è condizionata dall’espulsione che lascia in 10 uomini il Palermo nell’ultimo quarto d’ora. Contro Berardi va in costante difficoltà.

Hiljemark, voto 6: tanta corsa per lo svedese che prova sempre a entrare nel vivo dell’azione per aiutare i propri compagni. (dal 90° Cristante SV)

Brugman, voto 6: dopo aver ricoperto il ruolo di trequartista con Ballardini, Schelotto lo lancia da regista. La sua è una prestazione ordinata, senza infamia e senza lode.

Chochev, voto 5: La coppia Tedesco-Schelotto continua a dargli fiducia ma il bulgaro non è in forma. Sul secondo gol del Sassuolo si fa sovrastare da Missiroli.

Vazquez, voto 7,5: è la luce del Palermo. Classe e qualità al servizio di altri 10 giocatori: prima va a segno, poi regala un assist al bacio per Djurdjevic.

Djurdjevic, voto 6,5: dopo un girone intero torna finalmente al gol, ripagando la fiducia della coppia Schelotto-Tedesco che lo lancia di nuovo dal primo minuto. (dal 80° Rispoli SV)

Trajkovski, voto 6: non ha molte occasioni tra i suoi piedi ma la sua è una prestazione dinamica, sempre in movimento ed al servizio dei compagni. (dal 72° Quaison, voto 6: entra in un momento di difficoltà, si sacrifica molto arretrando a centrocampo e non aiutando la fase offensiva).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *