Serie A, Carpi-Torino 2-1: primo successo in Serie A per gli emiliani

Inizia con il primo (storico) trionfo in Serie A del Carpi la settima giornata del massimo campionato: i biancorossi, infatti, battono con il punteggio di 2-1 il Torino al “Braglia” di Modena.

Fonte immagine: credit foto AC Siena
Fonte immagine: credit foto AC Siena

La cura Sannino funziona: sono bastati pochi giorni al tecnico per dare la sua impronta a questo Carpi e trascinarlo ad un successo importante per la classifica che iniziava ad essere negativa. Il successo carpigiano coincide con lo stop della grande cavalcata del Torino, alla seconda sconfitta consecutiva esterna, che dopo la vittoria contro il Palermo non riesce ad esprimere il suo gioco complice l’importante assenza di Baselli che però non deve essere un attenuante per i Piemontesi.

A differenza di quanto visto negli ultimi incontri, la partenza del Carpi è ottima a confermare il cambio di rotta con Sannino in panchina: i biancorossi, infatti, riescono ad arginare le manovre offensive del Torino e a pungere con i cross dalle fasce di Letizia e, soprattutto, Gabriel Silva che con facilità riesce a sfondare contro uno Zappacosta non al massimo della condizione. I granata, però, in un primo tempo poco entusiasmante e giocato su ritmi blandi, hanno le migliori occasioni con Maxi Lopez che sfiora due volte il vantaggio ma prima Bubnjic salva sulla linea e poi la palla si spende di poco sul fondo.

Nella ripresa, invece, è tutta un’altra partita il Carpi esce dagli spogliatoi con un piglio diverso e, approfittando di un Torino troppo basso, al 55° minuto passa in vantaggio: botta di Gabriel Silva da fuori area che sbatte sul palo e rimbalza sulla schiena di Padelli che involontariamente mette la palla nella propria porta. Nonostante lo svantaggio, il Toro prova una reazione con Ventura che manda in campo Acquah e Belotti ma il Carpi è cinico ed al 72° minuto raddoppia con la rete di Ryder Matos che di testa anticipa Glik e batte Padelli facendo esplodere la panchina carpigiana.

Non c’è tempo di respirare, però, che al 75° minuto cambia di nuovo l’incontro: fallo di Bubnjic in area su Maxi Lopez, per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta l’attaccante argentino, il migliore dei granata oggi in campo, che non sbaglia riaprendo l’incontro. Nell’ultimo quarto d’ora il Toro tenta un vero e proprio assedio alla ricerca del gol del pari ma il Carpi riesce a difendersi in ogni modo e dopo 5 minuti di recupero può festeggiare questa piccola, ma storica, vittoria.

CARPI-TORINO 2-1
MARCATORI: 55′ aut. Padelli (C), 72′ Matos (C), 75′ rig. Maxi Lopez (T)

CARPI (3-5-2): Belec 7; Zaccardo 6, Bubnjic 5,5, Gagliolo 6; Letizia 6,5, Fedele 6, Cofie 6, Martinho 6 (69′ Bianco 6), Gabriel Silva 6,5; Matos 7 (75′ Lasagna SV), Borriello 6,5 (86′ Lazzari SV). All. Sannino

TORINO (3-5-2): Padelli 5; Bovo 6, Glik 5, Moretti 5,5; Zappacosta 5(73′ Martinez SV), Vives 6, Gazzi 5,5(60′ Acquah 6), Benassi 5,5, Gaston Silva 5,5; Quagliarella 5 (66′ Belotti 5,5), Maxi Lopez 6,5. All. Ventura

ARBITRO: Carmine Russo di Nola
AMMONITI: Martinho (C), Gaston Silva (T)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *