Serie A, Chievo-Napoli 0-1: Higuain tinge d’azzurro il Bentegodi

Il Napoli di Sarri continua a volare centrando la quarta vittoria consecutiva dopo il trionfo con la Fiorentina: i partenopei soffrono ma si impongono al Bentengodi superando un test importante contro un Chievo ben schierato in campo che si conferma una formazione ostica.

Il Bentegodi Fonte immagine: El Passs da Wikipedia
Il Bentegodi Fonte immagine: El Passs da Wikipedia

Serata dunque positiva per gli azzurri che si avvicinano alla Roma capolista, lontana di sole due lunghezze, trascinati da uno strepitoso Higuain alla sua settima rete in campionato che mancava da gennaio. 

Napoli subito aggressivo in avvio con i partenopei che provano ad impostare l’azione nonostante il Chievo di Maran non conceda alcun varco agli avversari. Compatto ed efficiente l’apparato difensivo clivense si dispone dietro la linea della palla con difensori e centrocampisti abili a ripiegare per evitare le incursione degli azzurri che si sviluppano soprattutto sulla corsia di destra. Si salva il Chievo all’8′ sul destro a giro di Callejon, ribattuto prontamente dalle retrovie, cui segue la tempestiva risposta dei gialloblu che si propongono in un velenoso contropiede con la volata di Meggiorini e Pepe, pronti a servire Castro.

Il Napoli gestisce il possesso palla con qualche fatale sbavatura a centrocampo che rischia di infrangere l’equilibrio del match e portare il Chievo in posizione offensiva con i guizzi di Paloschi e Castro. I padroni di casa montano però un’attenta guardia e costringono i partenopei a scoprirsi in difesa e tentare ogni soluzione: clamorosa occasione da gol con Higuain, servito da Hamsik, che colpisce il palo in scivolata complice una deviazione di Gamberini in spaccata.

Alla mezzora il copione si ripete e gli azzurri provano il tiro a bersaglio alla porta difesa da Bizzarri: tanta sfortuna per il Napoli che sfiora il gol prima con il missile sparato dalla distanza da Higuain e poi con una conclusione del Pipita che colpisce il palo interno. Sul finale del primo tempo, le deboli folate offensive del Chievo che è intento a difendere più che ad attaccare ma si rende minaccioso con il destro a giro di Pepe a lato, non spezzano il monologo del Napoli, che costruisce molto ma non riesce a finalizzare.

Fonte: Danilo Rossetti (www.foto-calcio-napoli.it)
Fonte: Danilo Rossetti (www.foto-calcio-napoli.it)

Nella seconda frazione di gara continuano gli affondi del Napoli che si avvicina in più occasioni al gol del vantaggio, prima con il destro poderoso ma poco calibrato di Insigne che trova l’attenta opposizione di Bizzarri, poi con gli inserimenti di Allan in area di rigore. Si alza il baricentro della formazione di Sarri che dopo un quarto d’ora passa meritatamente in vantaggio: a firmare la rete dell’1-0 è il Pipita Higuain che sfrutta la triangolazione con Hamsik e Ghoulam e scaraventa un sinistro imprendibile per Bizzarri interrompendo così il lungo digiuno e tornando a segnare in trasferta dopo circa 1000 minuti di gioco.

Ispiratissimo questa sera il fenomeno argentino in maglia numero 9 che tiene saldamente le redini del suo Napoli e continua a collezionare numerose palle gol che si spengono sulla barriera del Chievo, pericoloso con le incursioni sotto porta di Meggiorini e del nuovo entrato Pellissier. Negli ultimi minuti i partenopei gestiscono il vantaggio e tentano di archiviare la pratica sprecando la chance del raddoppio con il destro in diagonale di Allan che fa tremare la porta clivense. Si infiamma il Bentegodi nel finale: fase concitata del match con i gialloblu in attacco che alzano il baricentro per agganciare il pareggio e strappare una disperata rimonta; soffrono gli azzurri sulla rovesciata di Castro, che viene però deviata da un’ottima chiusura di Koulibaly, e continua la corsa ai vertici.

FORMAZIONE CHIEVO (4-4-2): Bizzarri; Gobbi, Cesar, Gamberini, Cacciatore; Pepe, Pinzi, Rigoni, Castro; Meggiorini, Paloschi.

FORMAZIONE NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne.

MARCATORI: Higuain (59′)

AMMONITI: Koulibaly (46′), Meggiorini (54′), Mertens (89′)

ARBITRO: Davide Massa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *