Serie A, disastro Napoli: 3-1 per l’Udinese

Lunch match disastroso per il Napoli: alla Dacia Arena gli azzurri, non pervenuti in campo, regalano tre punti d’oro all’Udinese in chiave salvezza.

Dacia Arena, Udine. Fonte: Matteo.favi, Wikipedia
Dacia Arena, Udine. Fonte: Matteo.favi, Wikipedia

Inizio shock per gli uomini di Sarri, da subito in balia dei friulani. La squadra di De Canio riesce a sbloccare la partita al quarto d’ora di gioco con il rigore procurato da Badu e trasformato da Fernandes, complice anche un’uscita non sicura di Gabriel, chiamato all’arduo compito di sostituire Reina. L’Udinese sfiora più volte il raddoppio, ma il Napoli riesce ad alzare la testa e a raggiungere il pareggio al 24′, quando il solito Pipita Higuain sigla la sua rete numero 30 in campionato battendo Karnezis con un potente esterni dal limite dell’area.

L’Udinese però non molla e, dopo aver sbagliato il secondo calcio di punizione, questa volta murato da Gabriel, continua a far male gli azzurri, mai davvero pericolosi se non in poche occasioni. Prima dell’intervallo c’è tempo anche per il secondo goal dei bianconeri con la doppietta personale di Fernandes che a porta sguarnita manda ancora la palla in rete con una grande rovesciata.

La ripresa non sorride al Napoli: dopo il tris calato da Therau con un bel tiro al volo, gli azzurri perdono del tutto il controllo della partita. Ad aggravare la situazione è anche l’espulsione di Higuain al 76′ per doppio giallo: il Pipita viene portato negli spogliatoi a fatica, dopo uno scontro a muso duro con Irrati che potrebbe costargli più di una giornata di squalifica.

I cambi di Sarri non modificano l’andamento di una partita cominciata male è terminata peggio: l’Udinese sorride e si allontana dalla zona rossa della classifica, salendo momentaneamente al tredicesimo posto in classifica. Sempre secondo in classifica il Napoli, ormai distante 6 punti dalla testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *