Serie A, Fiorentina-Frosinone 4-1: i viola dilagano al Franchi sui ciociari

Al Franchi la Fiorentina di Sousa grazie ad un’ottima prestazione dilaga con quattro gol sul Frosinone

Una esultanza della Fiorentina (Fonte: Federico Berni)
Una esultanza della Fiorentina (Fonte: Federico Berni)

Dal primo minuto è la squadra di casa a dettare le regole del gioco e ad imbastire le azioni più importanti davanti ad un Frosinone che almeno per i primi venti minuti è attento a difendere la propria area.

Le occasioni sono solo viola: prima con Babacar che, servito dalla destra in area, prova un diagonale trovando però pronto Zappino, il portiere del Frosinone all’esordio quest’oggi in Serie A. Poi i tiri da fuori di Badel, Suarez e Borca Valero evidenziano le diverse le soluzioni tattiche delle due compagini: i gigliati creano di più e con i tiri dalla distanza provano a superare i ciociari schiacciati in difesa, mentre gli ospiti si affidano a qualche timida ripartenza. Vicinissima al gol la Fiorentina al quarto d’ora con Badel che dal limite sfiora il palo e poco dopo con Babacar: provvidenziale l’intervento in quest’occasione del portiere frusinate che con un guizzo sventa il secondo tentativo dell’attaccante viola.

Al 24‘ la Fiorentina passa in vantaggio: con un po’ di fortuna Rebic‘ dal limite crossa in area e il suo destro a giro,colpendo il palo interno, si trasforma in gol beffando Zappino. Subito dopo lo stesso croato ci riprova questa volta volontariamente e il suo tiro dal limite colpisce nuovamente il palo. Il fortunato gol di Rebic sblocca il risultato e facilita l’assedio viola. In sette minuti la Fiorentina dilaga nell’area avversaria: su punizione calciata da Mati Fernandez, Gonzalo Rodriguezscappa” a Ciofani e con uno splendido tacco segna il gol del raddoppio. Alla mezz’ora rigore per i padroni di casa per un contatto in area tra Diakité e Mati Fernandez: dal dischetto Babacar col cucchiaio non sbaglia e segna il suo quarto gol in campionato.
Nonostante il vantaggioso risultato non cala la concentrazione del Fiorentina che prima dell’intervallo punisce ancora gli ospiti: al 43‘ errore difensivo dei ciociari favorisce l’inserimento di Suarez che intercetta e piazza in rete la palla del 40.

Nella ripresa, forte del risultato, la Fiorentina gestisce bene la gara e non concede molti spazi ad un Frosinone che sembra cedere alla qualità della formazione di casa. Unica opportunità degna di nota per gli ospiti al 83′ con Verde che da ottima posizione in area conclude male sulla traversa e spreca una delle pochissime occasioni della sua squadra. Risponde subito la Fiorentina che va vicinissima al quinto gol con Verdu che, servito da Rossi, colpisce la traversa. A quattro muniti dal fischio finale è Frara, aiutato dall’azione personale di Longo, a rendere meno amara la sconfitta sul campo del Franchi, segnando il suo primo gol in Serie A.

Finisce 4-1 a Firenze: i viola  meritatamente salgono a quota 24, affiancando l’Inter in prima posizione, mentre i gli uomini di Stellone rimangono quartultimi con 10 punti in classifica.

Le squadre:

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu (dal 71′ Lezzerini); Tomovic, G. Rodriguez, Roncaglia (dal 60′ Rossi); Rebic, Badelj, Suarez, Pasqual; B. Valero, M. Fernandez; Babacar (dal 46′ Verdu). All. Sousa.

FROSINONE (4-4-2): Zappino; Bertoncini, M. Ciofani, Diakitè, Crivello; Verde, Frara, Chibsah (dal 63′ Carlini), Sammarco (dal 74′ Gucher), Paganini; D. Ciofani (dal 61′ Longo). All. Stellone.

ARBITRO: Michael Fabbri

MARCATORI: Rebic’ 24′, Rodriguez 29′, Babacar 33′, Suarez 43′ (Fiorentina); Frara 86′ (Frosinone)

AMMONITI: Paganini 28′ (Frosinone).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *