SERIE A, Fiorentina-Lazio 1-3: nel giorno del 116° compleanno la Lazio festeggia

La Lazio sbanca il Franchi. I biancocelesti riscattano alla grande il pareggio deludente contro il Carpi, dominando la Fiorentina seconda in classifica. Keita, Milinkovic-Savic e Felipe stendono i viola.

Milinkovic-Savic Fonte: www.tuttosport.com
Milinkovic-Savic Fonte: www.tuttosport.com

PRIMO TEMPO – Dopo 4 minuti subito lavoro per Berisha: punizione dal limite di Mati Fernandez, fuori di un soffio. La Fiorentina entra subito in partita, ma senza creare grandi occasioni. Al 18′ ci prova Keita, ma il giovane attaccante è fermato da Gonzalo Rodriguez che viene anche ammonito. Al 22′ la Lazio rischia un rigore, Mauricio commette fallo su Kalinic, lanciato verso la porta. Ammonizione anche per lui.  Allo scadere del primo tempo cambia il risultato, meravigliosa combinazione tra Djordjevic e Keita, lo spagnolo buca la difesa della Fiorentina e Lazio meritatamente in vantaggio, grande giocata di Keita. 

SECONDO TEMPO – La partita ricomincia con gli stessi 11 in campo. Ritmi abbastanza alti per le due squadre, con la Fiorentina alla ricerca del pareggio e la Lazio che cerca di mettere il sigillo sul risultato. La Fiorentina si fa vedere con Alonso su calcio di punizione, ma Berisha è attento. La Lazio controlla bene il risultato e cerca di contenere gli attacchi della Fiorentina e all’86’ va anche vicinissima al raddoppio. All’88’ Berisha fa una grandissima parata e salva su Rossi, ottima occasione per la Fiorentina di trovare il pareggio. L’arbitro concede 6 minuti di recupero. Al 92′ il gol del giocatore che la Fiorentina temeva: Milinkovi-Savic, che 0-2. Nonostante l’enorme vantaggio al 94‘ errore clamoroso di Berisha sul tiro dalla distanza di Roncaglia, che fa 1-2- Ma la Lazio non si ferma, e Felipe Anderson allo scadere firma il definitivo 1-3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *