Serie A, Genoa-Carpi 1-2: Borriello e Zaccardo regalano il primo successo esterno ai biancorossi

È un pomeriggio speciale per il Carpi di Fabrizio Castori che espugna Marassi battendo con un 2-1 in rimonta il Genoa, trovando così il primo successo esterno di sempre in Serie A. Un successo sofferto per i biancorossi che così possono salire a quota nove punti in classifica lasciando il Verona ultimo a tre lunghezze di distacco.

Fonte: Laura Rossetti
Fonte: Laura Rossetti

Pronti-via, dopo pochi minuti di gioco il match cambia subito: infatti, al 6° minuto il Genoa resta in dieci uomini per l’espulsione di Pavoletti. L’attaccante del grifone, infatti, si è liberato della marcatura in area di Gagliolo con una gomitata che gli costa il cartellino rosso. Nonostante l’inferiorità numerica, però, il Genoa passa in vantaggio due minuti più tardi con Diogo Figueiras, al primo gol in Serie A, che buca Belec con un diagonale dal limite destro dell’area.

Il gol è una doccia fredda per il Carpi ma, complice la superiorità numerica, gli uomini di Castori iniziano a spingere alla ricerca del pari ma prima Matos manca l’impatto con la sfera da dentro l’area, e poi Martinho spedisce il pallone sul fondo. Con il passare dei minuti, il Genoa trova compattezza, complice l’inedito 4-4-1 disegnato da Gasperini, ma sul finale di tempo è di nuovo il Carpi a sfiorare il gol: grande azione di Martinho che si infila in area di rigore e calcia a botta sicura trovando però la prodigiosa respinta di Perin, graziato poi da Zaccardo che manca un facile tap-in.

Nella ripresa parte meglio il Genoa ma al 51° minuto Castori fa la sostituzione che cambia la partita: entra Borriello al posto di Matos, e per il Carpi è tutta un’altra musica. L’attaccante da nuova linfa e al 58° minuto riesce a trovare il gol del pari finalizzando un perfetto contropiede di Di Gaudio con un diagonale mancino che buca Perin. Il gol del Carpi anima la partita visto che nessuna delle due squadre vuole perdere: da un lato Gasperini manda in campo Pandev e Ntcham, dall’altro entra Lasagna. Tutti e due cambi offensivi alla ricerca del gol.

La rete arriva all’81° minuto ed è del Carpi che rimonta il Genoa con il gol di Zaccardo che, servito in area da Borriello, insacca a tu per tu con Perin. La risposta del Genoa arriva un minuto più tardi con Rincon ma Belec si supera e devia in corner. Nel finale il grifone non riesce ad avere ulteriori chance per agguantare il pari e, dopo quattro minuti di recupero, il Carpi può festeggiare il primo successo esterno in Serie A.

GENOA-CARPI 1-2
MARCATORI: 8′ Figueiras (G), 58′ Borriello (C), 80′ Zaccardo (C)

GENOA (3-4-3): Perin; Izzo, Burdisso, Ansaldi; Figueiras (44′ De Maio; 71′ Pandev), Rincon, Tino Costa (60′ Ntcham), Laxalt; Lazovic, Pavoletti, Gapké. All. Gasperini

CARPI (4-4-1-1): Belec 6,5; Zaccardo 6,5, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Martinho (54′ Di Gaudio), Cofie, Lollo, Pasciutti; Matos (51′ Borriello 7); Mbakogu (75′ Lasagna). All. Castori

ARBITRO: Claudio Gavillucci di Latina
AMMONITI: Matos (C), Gagliolo (C), Borriello (C)
ESPULSI: Pavoletti (G)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *