Serie A, Milan-Sassuolo 2-1: Luiz Adriano strappa la vittoria a San Siro

Alla Scala del calcio prova del nove superata, tra gli affanni, per il Milan di Mihajlovic, che dopo il deludente pareggio con il Torino coglie la vittoria in casa contro un ostico Sassuolo, galvanizzato dalla vittoria della scorsa giornata sulla Lazio; sorride anche Donnarumma, che corona il suo esordio ufficiale con un trionfo in casa.

curva sud milan
(La curva sud prima del derby – Foto: Salvatore Suriano)

Match non particolarmente vivace sotto il profilo tecnico, in cui i neroverdi di Di Francesco, autori di una parziale rimonta, si confermano una squadra davvero compatta ed organizzata; i rossoneri, in ombra nella prima fase, rientrano in partita firmando in extremis la rete della vittoria e si portano a quota 13, lasciando il Sassuolo a 15 sulla scia di Napoli e Lazio.

A San Siro avvio sprint del Sassuolo che attacca la retroguardia del Milan con continui assalti sull’asse Missiroli-Defrel e gestisce palla esercitando un buon pressing sui portatori avversari. Rossoneri piuttosto attendisti durante la prima fase di gioco con i centrocampisti dietro la linea della palla che subiscono gli innesti degli esterni del Sassuolo, ottimi anche in fase di ripiegamento e raddoppio agevolando il lavoro del centrocampo.

Le rare iniziative del Milan si sviluppano dai guizzi di Bonaventura, giocatore fondamentale nell’organico rossonero, che al 20′ fa tremare la porta difesa da Consigli sfiorando una clamorosa occasione da gol con il preciso destro a volo che si spegne sull’incrocio dei pali. Dopo la fiammata dei padroni di casa, calano i ritmi del match dopo l’iniziale aggressività della formazione di Di Francesco che continua a tenere bene il campo approfittando della difficoltà dei centrali del Milan sui movimenti di Defrel.

Allo scoccare della mezzora muta completamente il volto della gara con l’espulsione diretta di Consigli, autore di un fallo da ultimo uomo su Bacca: calcio di rigore per il Milan concretizzato dallo stesso Bacca che beffa il nuovo entrato Pegolo, che intuisce la traiettoria senza riuscire ad impedire il vantaggio rossonero. Tutto da rifare per i neroverdi che si reiventano in un insolito 4-4-1 facendo a meno di Floro Flores. Si spegne un primo tempo poco emozionante sotto il profilo qualitativo con i tentativi di Bacca e Cerci di firmare il raddoppio.

Fonte: Валерий Дудуш (Wikipedia.org)
Fonte: Валерий Дудуш (Wikipedia.org)

Inizia con un piglio nettamente diverso il secondo tempo del Milan che si rende pericoloso in più occasioni e spreca la ghiotta chance del raddoppio con l’insidiosa conclusione di Alex, servito dal preciso interno sinistro di Suarez, e deviato in corner. Giunge puntuale come un orologio la risposta del Sassuolo che accorcia le distanze agganciando un meritato pareggio sfruttando il calcio di punizione chirurgicamente calciato dal limite da Berardi, bestia nera dei rossoneri ed autore del gol numero 8 in carriera contro il Milan.

Fino alla mezzora i neroverdi annullano la differenza numerica in campo blindando la retroguardia con l’ingresso di Terranova. Gli ultimi istanti di gara vedono  un asfissiante possesso palla del Milan che prova in tutti i modi a penetrare la linea difensiva degli avversari e dà avvio ad un’aggressiva manovra offensiva per trovare la rete del vantaggio. Particolarmente attivo il reparto d’attacco rossonero con gli assoli di Bacca e Montolivo, autore di un destro a giro che si spegne sul fondo, e soprattutto Bonaventura, vero centro propulsore della squadra.

Cambia il match con l’ingresso in campo di Adriano che conferisce qualità e freschezza alla formazione rossonera, che si avvicina al 2-1 con una convulsa azione in area che fa tremare la porta di Pegolo: prima l’incornata di Adriano, poi l’improvvisa girata di Bertolacci, imbottigliano i neroverdi che crollano definitivamente all’87’ sul micidiale colpo di testa di Adriano.

FORMAZIONE MILAN (4-3-3): Donnarumma; Antonelli, Romagnoli, Alex, Abate; Poli, Montolivo, Kucka; Bonaventura, Bacca, Cerci.

FORMAZIONE SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Laribi; Berardi, Defrel, Floro Flores.

MARCATORI: Bacca (31′), Berardi (53′), L. Adriano (86′)

AMMONITI: Consigli (29′), Berardi (31′), Abete (33′), Cannavaro (71′), Missiroli (87′)

ESPULSI: Consigli (29′)

ARBITRO: Gianluca Rocchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *