Serie A, Napoli campione d’inverno: 5-1 al Frosinone

Con la schiacciante vittoria contro il Frosinone il Napoli si laurea campione d’inverno. Brillante la prova degli azzurri, che divertono i tifosi con le magnifiche giocate di Higuain e Gabbiadini, entrambi autori di due goal da cineteca.

Fonte: Pagina Facebook "Foto Calcio Napoli - Danilo Rossetti"
Fonte: Pagina Facebook “Foto Calcio Napoli – Danilo Rossetti”

Il Napoli affronta la gara con la solita grinta: dopo pochi minuti di gioco i partenopei sfiorano il vantaggio con un tiro di Allan, deviato da un intervento provvidenziale di Zappino. Il Frosinone prova a portarsi in avanti con Ciofani e Dionisi, ma a sbloccare la gara al 20′ sono gli azzurri con il primo goal in campionato di Albiol: il difensore spagnolo sfrutta un corner per bucare la porta di un disattento Zappino con una zampata vincente fra una selva di gambe.

La squadra di Sarri abbassa i ritmi e prova a gestire il pallone, avanzando solamente con qualche fiammata di Higuain. Proprio il giocatore argentino, alla mezz’ora di gioco, procura alla sua squadra un calcio di rigore causato da un fallo di Crivello. Dal dischetto si presenta lo stesso Pipita che con un tiro potente e centrale batte ancora il portiere avversario. Il Frosinone prova a reagire e ori,a dell’intervallo sfiora il goal che riaprirebbe la partita con Paganini che sfrutta un errore di Strinic ma non riesce a sorprendere Koulibaly.

Anche nella ripresa il Napoli gestisce bene il doppio vantaggio e riesce a contenere gli sporadici attacchi degli avversari. Agli uomini di Sarri basta soltanto un minuto per mettere in cassaforte la partita: al 59′ Hamsik trova il tris con un mancino chirurgico dopo una bella cavalcata dalla metà campo; soltanto pochi secondo più tardi Higuain cala anche il poker con una giocata straordinaria: l’argentino mette a sedere tre avversari, supera il portiere e a porta vuota deposita in rete il pallone per la sua personale doppietta.

Il Frosinone resta in balia di un Napoli sempre più padrone del campo e che prova a dilagare con gli affondi dei suoi attaccanti. Anche il neo entrato Gabbiadini partecipa al festival del goal: al 71′ l’attaccante ex Sampdoria firma la cinquina con un magnifico tiro a giro dal limite dell’area, imprendibile per Zappino. Nel finale c’è tempo soltanto per il goal della bandiera del Frosinone che porta la firma di Sammarco: il centrocampista sul suggerimento al volo di Tonev manda il destro alle spalle di Reina.

Totalmente sconvolta la squadra di Stellone, che deve arrendersi alla qualità degli azzurri, ora in vetta alla classifica. In piena zona rossa il Frosinone, diciottesimo soltanto a +1 sul Carpi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *