Serie A, Sassuolo-Chievo 1-1: Paloschi risponde a Defrel

Dopo aver espugnato il Barbera, alla sesta giornata di campionato il Sassuolo di Di Francesco si ferma in casa pareggiando con il Chievo di Maran.

sassuolo
(Sassuolo in campo – foto: Salvatore Suriano)

Al Mapei Stadium i neroverdi comandano sin dall’inizio firmando la rete dell’immediato vantaggio con Defrel, ma si lasciano raggiungere da Paloschi, trascinatore di un Chievo interprete di una buona performance soprattutto nella seconda frazione di gara. I gialloblù distano ora una sola lunghezza dai neroverdi, a quota 12 e si riscattano dal risultato della passata stagione che aveva visto il Chievo uscire sconfitto per 1-0 grazie al rigore capitalizzato da Berardi, quest’oggi poco incisivo.

 

Tanto spettacolo e occasioni da gol al Mapei Stadium, dove il Sassuolo parte subito con una marcia in più e fredda il Chievo dopo appena 3 minuti dal fischio di avvio con la rete di Defrel, propiziato dalla dilagante la progressione di Floro Flores: è suo il siluro dalla media distanza intercettato da Bizzarri, che si mostra però superficiale nel rinvio, sul quale si avventa Defrel al suo secondo gol in stagione dopo aver piegato anche le resistenze dei giallorossi.

Match tutto in salita per la formazione clivense che da’immediatamente una prova della sua forza rispondendo a Defrel con l’insidiosissima conclusione di Meggiorini, respinta da un attento Consigli. Gara molto vivace tra due formazioni con una buona preparazione atletica alle spalle e padrone del campo con fulminee folate offensive che mettono in difficoltà le rispettive retroguardie.

Ottimo momento per il Sassuolo che in più di un’occasione sfiora il raddoppio e penetra tra le maglie gialloblù grazie alla rapidità di Defrel e Floro Flores, sempre pronti sotto porta e autori di una buona fase di recupero, ma cede terreno agli avversari commettendo qualche ingenuità di troppo in difesa: rischiano i neroverdi sull’asse Paloschi-Meggiorini con l’attaccante che fa velo per Hetemaj senza trovare lo specchio della porta.

Fonte: chievoverona.it
Fonte: chievoverona.it

Poco prima della mezzora giunge sugli sviluppi di un corner il pareggio degli ospiti che agganciano l’1-1 con Paloschi: acrobatica la deviazione dell’attaccante che arpiona il perfetto cross di Pepe e ribadisce in rete tra tiepide proteste per la posizione offside di Cacciatore. Termina la gara di Dainelli, fuori per un problema al ginocchio e prontamente sostituito da Cesar. Continua a macinare metri la squadra emiliana che fa esplodere il Mapei con la doppietta firmata da Defrel su assist di Duncan, annullata per fuorigioco e il missile sparato dalla lunga distanza da Berardi, poco preciso in fase di finalizzazione.

Ritmi serrati anche dopo la sosta negli spogliatoi nonostante un leggero calo d’intensità sotto il profilo tecnico per entrambe le formazioni che hanno speso molte energie fronteggiandosi senza esclusione di colpi. Emerge maggiormente rispetto alla prima frazione di gara il potenziale della squadra allenata da Maran: disposto in campo in maniera compatta, il Chievo esercita un pressing asfissiante sui portatori di palla del Sassuolo, in evidente affanno nell’arginare le folate di Paloschi e Meggiorini, difficili da contenere.

Dopo gli innesti di Sansone e Politano che apportano freschezza e qualità al tridente d’attacco neroverde senza però trovare la soluzione del vantaggio, termina 1-1 al Mapei una gara tra due formazioni che stanno regalando novità e sorprese al campionato di Serie A.

FORMAZIONE SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6; Peluso 6, Terranova 5.5, Cannavaro 5.5, Vrsaljko 6; Duncan 6, Magnanelli 5.5, Missiroli 6; Floro 6, Defrel 6, Berardi 5.5.

FORMAZIONE CHIEVO (4-3-1-2): Bizzarri 5.5; Cacciatore 5.5, Dainelli 6, Gamberini 6, Gobbi 6; Hatemaj 6, Rigoni 5.5, Pepe 5.5; Castro 6; Meggiorini 6, Paloschi 6.

MARCATORI: Defrel (3′), Paloschi (24′)

AMMONITI: Peluso (12′), Hetemaj (43′), Magnanelli (56′), Berardi (64′)

ARBITRO: Michael Fabbri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *