Serie A, torna alla vittoria il Napoli: 3-1 sull’Atalanta

Il Napoli espugna l’Atleti Azzurri d’Italia battendo l’Atalanta per 3-1. Dopo un primo tempo in favore dei nerazzurri, si sbloccano i partenopei con un rigore di Hamsik e la bella doppietta del Pipita Higuain. È questa la prima vittoria per Sarri sul campo dell’Atalanta, da sempre ostico anche per gli azzurri.

Fonte: Pagina Facebook "Foto Calcio Napoli - Danilo Rossetti"
Fonte: Pagina Facebook “Foto Calcio Napoli – Danilo Rossetti”

Comincia benissimo l’Atlanta, giocando a mille all’ora e trascinata dagli straordinari Denis e Moralez, bravi ad impegnare Reina più di una volta. Il Napoli attacca con il solito Higuain, troppo impreciso per bucare la porta di Bassi, oggi chiamato a sostituire l’influenzato Sportiello. I nerazzurri sfiorano il vantaggio al 22′ con Brivio che, lasciato tutto solo, lascia partite il tiro che si perde in una selva di gambe.

L’Atalanta continua ad avanzare e sfiora ancora una volta il goal a pochi minuti dall’intervallo con un tiro potentissimo di Cigarini, deviato abilmente in corner da un intervento provvidenziale di Reina. Il pressing dei ragazzi di Reja manda in confusione gli azzurri, troppo impreciso e prevedibili per far male agli avversari.

Nella ripresa però i partenopei riescono ad aprire le marcature al 52′ con un calcio di rigore causato da un tocco di mano di De Roon: dal dischetto va il capitano Hamsik che di potenza fa rimbalzare il pallone prima sotto la traversa, nettamente oltre la linea di porta,e poi fuori. Solamente due minuti più tardi arriva il pari dell’Atalanta con il Papu Gomez che, dopo una bella giocata di Denis, fulmina Reina con un tiro al volo. Gli azzurri non si scoraggiano e al 62′ tornano in vantaggio con la rete di Higuain: dopo aver sbagliato più volte sotto porta durante tutto il match, il Pipita si sblocca e sugli sviluppi di un corner punisce Bassi con un’incornata; è questo il primo goal di testa nella stagione del Napoli.

L’espulsione di Jorginho, mandato anzitempo sotto la doccia per somma di ammonizioni, ridona fiducia all’Atalanta che prova ad accamparsi nell’area azzurra per ristabilire la parità. Gli azzurri però reggono bene tutti gli assalti e riescono a chiudere il match all’ 85′ con la doppietta personale di Higuain che, solo davanti alla porta, ipnotizza Bassi e sigla la sua sedicesima rete in campionato. Nei minuti di recupero l’arbitro ristabilisce la parità numerica in campo: Paletta stende Mertens in area e si guadagna il rosso, procurando anche il secondo rigore per il Napoli. Dal dischetto va ancora Hamsik che però calcia malissimo e manda il pallone alle stelle.

I tre punti permettono agli azzurri di restare al secondo posto in classifica assieme alla Fiorentina, soltanto un l’unto dietro all’Intera impegnato stasera contro la Lazio. Scende invece l’a
Atalanta, momentaneamente nona in graduatoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *