SERIE A: tra pioggia e rigori Bologna-Roma termina 2-2

Scampato il pericolo di rinviare la partita a causa della tanta pioggia che aveva praticamente allagato lo stadio Dall’Ara, la Roma spreca decisamente un’occasione d’oro per tenere il passo di Inter e Fiorentina in testa alla classifica. I giallorossi infatti non vanno oltre il 2-2 in casa del Bologna, in una partita segnata da molti episodi.

Fonte: Federico Berni
Fonte: Federico Berni

BOLOGNA: Mirante; Rossettini, Maietta (79′ Mancosu), Gastaldello, Masina; Donsah (70′ Taider), Diawara, Brighi; Mounier (75′ Rizzo),Destro, Giaccherini.

ROMA: Szczesny; Maicon (63′ Torosidis), Manolas, Rudiger, Digne; Pjanic, Keita (63′ Vainqueur),Nainggolan; Iturbe(87’Sadiq), Dzeko, Florenzi.

Tanti gli episodi che hanno caratterizzato il match di Bologna. Elemento che va subito all’occhio, le condizioni del campo, la tanta pioggia ha reso quasi impraticabile il campo. Poi tre rigori fischiati in 90′ e Destro che segna il di nuovo alla sua ex squadra. Subito tanto Bologna in campo che al 9′ potrebbero già passare in vantaggio, se Giaccherini non esitasse, permettendo a Maicon di recuperare l’assist di Destro e l’arbitro non annullasse poco un gol ai padroni di casa. La partita si sblocca poi al 14′ con il gol di Masina e la squadra di Garcia riesce a pareggiare sono all’inizio della ripresa con il rigore realizzato da Pjanic, dopo che Mounier aveva preso nettamente il pallone con la mano. Roma decisamente più in campo nel secondo tempo, dove guadagna anche il vantaggio al 27′ con un altro rigore, stavolta realizzato da Dzeko ( fallo fischiato a Rossettini ), viene beffata con un rigore trasformato dall’ex Destro al 42′ del secondo tempo dopo un intervento di Torosidis su Giaccherini. Paura al 78′ per Maietta, che cade a terra, giramento di testa probabilmente dovuto al colpo ricevuto nell’occasione del secondo rigore da Dzeko.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *