Serie A, Udinese-Genoa 1-1: Perotti risponde a Di Natale

Alla settima di campionato, si ferma al Friuli l’Udinese che pareggia in casa contro il Genoa di Gasperini e non riesce a replicare la vittoria centrata con il Bologna.

Stadio Friuli
Stadio Friuli

Dopo l’iniziale vantaggio firmato da Di Natale, i bianconeri, che stazionano a quota 8 nella zona medio-bassa della classifica, si lasciano raggiungere in rimonta dai liguri, reduci dalla vittoria contro il Milan. A Udine il Genoa non riesce ad imporsi come nella passata stagione, nel match che terminò con il poker dei rossoblù.

Inizia a spiccata trazione anteriore la gara del Genoa che nei primi minuti di gioco la fa da padrone al Friuli contro un’Udinese timida ed attendista che non riesce a gestire il possesso palla ed imbastire la manovra offensiva. Piuttosto propositiva nella trequarti campo avversaria la formazione ligure allenata da Gasperini: pericolosa l’incursione di Cissokho, autore di un cross al bacio per Perotti che non aggancia e lascia così sfumare un’occasione d’oro per gli ospiti.

Al quarto d’ora è ancora monologo del Genoa, attento anche in fase di ripiegamento, che prova a spezzare l’equilibrio del match con un missile da fuori area di Perotti, sul quale Karnezis si supera con grande personalità, salvando il punteggio.

Si ridesta alla mezzora l’Udinese, che inizia a macinare metri e a tessere le trame del gioco prima con la conclusione poco calibrata di Adnan, poi con il siluro calciato di prima intenzione da Di Natale, che fa tremare la porta difesa da Lamanna. Maggiormente equilibrata la gara al Friuli, con entrambe le formazioni che attaccano gli spazi e provano la giocata vincente: dopo lo squillo di tromba dei bianconeri, risponde il Genoa, minaccioso in area di rigore con Gakpe, lesto ad arpionare di testa il pallone, ma intercettato da Karnezis che spedisce sulla traversa.

Antonio Di Natale (Fonte: ACF Fiorentina)
Antonio Di Natale (Fonte: ACF Fiorentina)

Dopo aver dominato a tratti la gara al Friuli, l’Udinese passa in vantaggio al 47′ con l’ennesima perla di Di Natale: su assist sartoriale di Felipe, il numero 10 sugli sviluppi di una punizione beffa da due a passi Lamanna, interrompendo il digiuno dal gol che durava dal 10 maggio e siglando la rete numero 208. Folata del Genoa, che spreca una ghiotta opportunità per pareggiare i conti sulla girata a volo di Pavoletti, incalzato da Cissokho, bloccata da un attento Karnezis.

Dopo la doccia fredda subita, il reparto d’attacco della compagine ligure si riorganizza e tenta l’assalto alla porta difesa da Karnezis; si barricano in difesa i bianconeri, interessati a proteggere il vantaggio.

L’illusione dell’Udinese dura poco ed il Genoa sfrutta una clamorosa occasione per pareggiare i conti su rigore dopo l’intervento scomposto di Danilo: dagli 11 metri la rincorsa lenta di Perotti beffa Karnezis che non intuisce la traiettoria del pallone e si arrende sull’1-1. Tante emozioni e finale incandescente al Friuli con i padroni di casa che sfiorano la vittoria prima con la poderosa conclusione di Widmer, che colpisce la traversa, poi con il guizzo di Marquinho in area, respinto abilmente dalla parata provvidenziale di Lamanna.

FORMAZIONE UDINESE (3-5-2): Karnezis; Felipe, Danilo, Wague; Adnan, Marquinho, Lodi, Badu, Edenilson; Di Natale, Thereau.

FORMAZIONE GENOA (3-4-1-2): Lamanna; De Maio, Burdisso, Izzo; Cissokho, Rincon, Dzemaili, Laxalt; Perotti; Gakpe, Capel.

MARCATORI: Di Natale (47′), Perotti (76′)

AMMONITI: Edenilson (32′), Danilo (75′), Izzo (90′)

ARBITRO: Cervellera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *