Serie A, un’ ottima Atalanta supera il Bologna 2-0

Nel lunch-match della 30esima giornata di Serie A, l’Atalanta si dimostra cinica e spietata e supera il Bologna 2-0 per evitare anche solo il pensiero di uno scomodo finale di campionato e si mette al sicuro dalla zona retrocessione.

Fonte: Filippo Piras
Fonte: Filippo Piras
Inizio del match caliente con gli uomini di Reja intraprendenti con un Gomez particolarmente ispirato che sarà l’uomo assoluto del match. Bologna che prova dal canto suo a far male con molti corner e buona lena da parte di Brienza e del solito Giaccherini. Poco prima della mezz’oretta arriva il vantaggio orobico: ottima azione atalantina, palla per Diamanti che tocca su Alejandro Gomez che non sbaglia, 1-0per gli uomini di Reja e l’ “Atelti Azzurri d’Italia” esplode letteralmente. Dopo il goal del vantaggio i nerazzurri mettono in scacco il Bologna con una difesa attentissima e con un Gomez e Diamanti sugli scudi. Proprio il talento di Prato sul finire della prima frazione firma il raddoppio con un splendido tiro di sinistro su assist Pinilla. Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, con un’Atalanta più intraprendente che mai e un Bologna oggi davvero non pervenuto. Diamanti ci prova ma i felsinei si difendono quanto possono e anzi sotto l’ora di gioco tentano di accorciare le distanze con una grande occasione sui piedi di Morleo che in posizione ottimale non riesce a metterla dentro. Dopo poco è Brighi a provarci ma il suo tiro finisce sopra la traversa. Buon momento per i rossoblù di Donadoni che termina con una strepitosa azione di Gomez che si mette in proprio e semina letteralmente il panico in area bolognese tanto che Gastaldello non può fare a meno di stenderlo e causare un calcio di rigore. Dagli undici metri parte Pinilla ma strepitoso l’intervento di Mirante che gli ribatte il tiro compiendo una super parata. La gara dopo il rigore si affievolisce man mano, da segnalare solo un’altra cavalcata di Gomez che si fa stendere da Mbaye che fa rimanere il Bologna in 10 uomini. I felsinei si spengono letteralmente non riuscendo a superare la metà campo. Gomez per l’Atalanta ancora corre incessantemente e causa l’espulsione anche di Gastaldello per doppio giallo, il Bologna chiude in 9 uomini. Dopo pochi minuti l’arbitro fischia la fine, l’Atalanta supera il Bologna senza quasi problemi, brutta prova dei rossoblù che oggi sono apparsi affaticati e deconcentrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *