Serie B, Bari-Lanciano 1-0: Valiani punisce gli abruzzesi

Dalla nostra inviata a Bari – I padroni di casa vincono grazie al gol di Valiani e il Bari vola al secondo posto in classifica.

Fonte: Martina Manta (soccermagazine.it)
Fonte: Martina Manta (soccermagazine.it)

Ritmo piuttosto intenso nel primo tempo e squadre che tentano di farsi vedere sin da subito nella metà campo avversaria. Il Bari si affida alle giocate di Rosina che crea e propone importanti assist ai compagni; il Lanciano è compatto e si affida alle ripartenze ma è poco concreto in area. I padroni di casa subito in avanti con il tentativo potente ma centrale dalla distanza di Maniero e il tiro di De Luca bloccato in due tempi da Casadei.

La prima vera occasione pericolosa è targata Lanciano e arriva dopo nove minuti dal calcio di inizio: un colpo di testa su calcio d’angolo di Mammarella finisce di poco sopra la traversa. Al quarto d’ora è ancora il Lanciano a proporsi: Contini salva e mette in corner un’insidiosa conclusione di Ferrari dal limite. Al 25′ il Bari reclama un calcio di rigore per un contatto in area ai danni di Rosina, ma per Marini è tutto regolare. Gara piuttosto equilibrata almeno fino al 35′: Valiani sblocca il risultato grazie ad un potente destro da fuori area su cui Casadei nulla può e che si insacca all’incrocio dei pali. Forte del vantaggio è il Bari a fare la partita: altra grande occasione al 40′ per il Bari con Rosina che dalla destra prova a sorprendere Casadei ma la palla è di poco out. I primi 45 minuti si trascinano senza ulteriori rilevanti occasioni.

Nella ripresa subito il Bari in avanti con Maniero che tenta di mandare in rete in acrobazia un perfetto cross di Rosina dalla destra: la palla è di poco alta. I galletti galvanizzati dal vantaggio e dal sostegno della tifoseria di casa lasciano pochi spazi e con prudenza si propongono spesso in area. Gli abruzzesi faticano a reagire e riescono ben poco a mettere in difficoltà la compatta difesa barese.
Al 55′ ancora Maniero dalla distanza cerca di impensierire Casadei ma il tiro finisce di poco a lato. Poco dopo ci prova dall’altra parte Ze Eduardo ma il tiro è debole e neutralizzato facilmente da Guarna. A venti minuti dal termine colpo di testa pericoloso di Padovan su cross di Mammarella, ma manca la porta. Gli ultimi dieci minuti sono marcati dall’equilibro fra le squadre con il Lanciano più motivato e aggressivo: all’ 80′ ottima l’azione di Lanini che arriva in fondo, mette in mezzo un buon assist, Guarna esce a vuoto, ma Padovan non arriva.

Il Bari è tutto nella sua metà campo e soffre sul finale: insidiosissima la punizione di Mammarella allo scadere del tempo regolamentare che finisce di pochissimo sul fondo. I padroni di casa riescono comunque a difendere il risultato salendo a 14 punti guadagnando il secondo posto in classifica davanti ad una platea che conta oggi 20.000 spettatori. Niente da fare per la Virtus Lanciano che rimane relegata a 6 punti a metà classifica.

Le formazioni:

BARI (4-2-3-1) Guarna; Sabelli, Contini, Di Cesare, Del Grosso; Valiani (dall’85’ Porcari), Donati; Defendi, Rosina (dal 87′ Di Noia), De Luca (dal 69′ Sansone); Maniero. All. Nicola.

LANCIANO (4-3-3) Casadei; Pucino, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Bacinovic, Zè Eduardo, Di Cecco (dal 71′ Crecco); Di Matteo, Ferrari (dal 57′ Padovan), Di Francesco (dal 78′ Lanini). All. D’Aversa.

ARBITRO: Marini di Roma

MARCATORI: Valiani 35′

AMMONITI: Sabelli 28′, Defendi 80′.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *