Serie B, Bari-Livorno 1-0: Maniero nel finale salva i biancorossi

Maniero salva il Bari. Vincendo la sfida di cartello contro il Livorno i pugliesi salgono al secondo posto, affiancando il Crotone. Male ancora una volta la squadra di Panucci.

Fonte: Martina Manta
Fonte: Martina Manta

Dalla nostra inviata a Bari– Inizia bene la manovra di gioco della squadra di casa che si propone subito al secondo minuto con Sabelli che offre un cross basso, ben intercettato e respinto da Vergara. È una prima frazione di gioco equilibrata, ma sono comunque i biancorossi a pressare e rendersi più pericolosi, dopo i primi dieci minuti di studio dell’avversario, all’11’ con De Luca che prima, penetra in area e viene fermato da Ceccherini e poco dopo ci riprova da posizione defilata ma la sua diagonale finisce sul fondo. Alla mezz’ora la situazione è bloccata: il Livorno, attento si difende bene, ma è il gioco dei pugliesi ad essere più offensivo. Timide le occasioni degli amaranto, oggi in maglia bianca, che ci provano al 22′ con un conclusione troppo lenta di Jelenic, neutralizzata senza difficoltà da Guarna e al 29′ con Fedato che ci prova da fuori, ma il tiro viene mandato a lato dal numero 1 del Bari.

È ancora la Zanzara ad impensierire la retroguardia Toscana e al 34′ si inserisce da destra e lascia partire un rasoterra mandato in angolo dal portiere avversario.
Gli ultimi cinque minuti sono un assalto dei biancorossi: prima col tiro di Valiani che sfiora la traversa e poco dopo al 42′ con la ghiotta occasione di Maniero che, su cross dalla destra di Sabelli, colpisce il palo. Insiste la squadra di Nicola con il pericoloso sinistro di Gentsoglou, da fuori, che sfiora il palo. I toscani in qualche modo resistono e il primo tempo termina a reti inviolate.

La ripresa inizia sulla falsariga del primo tempo con gli ospiti che provano a contenere le incursioni di De Luca che ci riprova subito al 50′ con un tiro però piuttosto centrale.
Al 61′ Bari vicinissimo al gol dopo un’azione rocambolesca: dopo la conclusione a pochi metri dalla porta di Porcari, sulla respinta altro clamoroso palo biancorosso calciato da De Luca. Questa sera la porta avversaria sembra stregata. Al 64′ Vergara ferma fallosamente Sabelli e la seconda ammonizione gli costa l’espulsione.

I toscani, in dieci, cercano comunque di avanzare nell’area avversaria con Vantaggiato ma al 75′ è di nuovo la squadra di casa a creare pericoli con una doppia occasione firmata Maniero che, forse troppo generoso, si “divora” il gol e poi col colpo di testa di Rada respinto bene da Pinsoglio. Pochi minuti dopo si ristabilisce la parità numerica con l’espulsione di Gentsoglou. Poi è ancora il portiere amaranto a mantenere intatto il risultato salvando col piede la conclusione di Boateng di testa. A due minuti dal termine del tempo regolamentare Maniero si fa perdonare la precedente occasione sprecata e firma il gol della vittoria, servito al centro dell’area da Rosina, con un destro su cui Pinsoglio nulla può.

Il Bari, dopo una buona prestazione e tante occasioni, conquista i tre importanti punti grazie al gol di Maniero nel finale e sale a quota 28, affiancando il Crotone. La squadra di Panucci, che pecca in organizzazione di gioco e deludendo sul piano tattico, nonostante sia riuscita a difendersi per 43 minuti, colleziona invece un’altra sconfitta rimanendo a 21 punti in settima posizione.

Queste le formazioni:

BARI (4-3-3): Guarna; Sabelli, Rada, Contini, Gemiti; Porcari (dal 72′ Boateng), Gentsoglou, Valiani; Rosina (dal 88′ Romizi), Maniero, De Luca (dall 89′ Di Noia). All.: Davide Nicola

LIVORNO (4-2-3-1): Pinsoglio; Moscati, Ceccherini, Vergara, Lambrughi; Luci, Schiavone, Cazzola; Jelenic (dall’85’ Biagianti), Vantaggiato, Fedato (dal 66′ Calabrese). All. Panucci.

ARBITRO: Luca Pairetto

MARCATORI: Maniero 43′

AMMONITI: Vergara 3′ e 64′, Jelenic 26′, Pinsoglio 62′ (Livorno), Gentsoglou 69′ e 75′, Gemiti 71′ (Bari)

ESPULSI: Vergara 64′, Gentsoglou 75′

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *