Serie B, Brescia-Modena 2-2: Stanco frena le rondinelle al Rigamonti

La sesta giornata di campionato non arride al Brescia, frenato in casa dal Modena, autore di una rocambolesca rimonta firmata da Stanco sul 2-2.

Fonte: La tifoseria Bresciana
Fonte: La tifoseria Bresciana

Reduci dal deludente pari contro l’Ascoli, la formazione lombarda replica, incapace di conservare il vantaggio e non riuscendo a riscattare il risultato della scorsa stagione, che aveva visto gli emiliani espugnare il Rigamonti con la rete di Granoche, grande assente tra le fila dei canarini. Autore di una grande rimonta, il Modena non riesce tuttavia a bissare il successo maturato contro il Lanciano.

Avvio di gara estremamente equilibrato al Rigamonti dove Brescia e Modena tengono bene il campo e si dispongono in modo compatto senza concedere nulla ai propri avversari. Il match si accende fin dai primi istanti, con i canarini allenati da Crespo che mettono subito in difficoltà il Brescia con Rubin, autore di un’insidiosa conclusione da fuori area sugli sviluppi di un corner: piuttosto reattiva la retroguardia delle rondinelle, che rispondono con l’incornata spalle alla porta di Geijo, abilmente respinta da Provedel.

Inizia il monologo dei padroni di casa che sprecano la ghiotta opportunità di portarsi in vantaggio su rigore dopo il contrasto tra Marzorati e Martinelli, atterrato dal difensore del Modena: dal dischetto il rasoterra centrale di Morosini, quest’oggi molto propositivo anche con soluzioni dalla media distanza, viene intercettato da un ottimo Provedel che conserva il pari. Nel miglior momento del Brescia, giunge poco prima della mezzora la rete dell’1-0: a regalare il vantaggio ai padroni di casa, una sfortunata deviazione di Marzorati che segna nella porta sbagliata agganciando il pallone per neutralizzare l’azione di Embalo.

Dopo la doccia gelata, reagisce la formazione emiliana che pareggia meritatamente i conti con un guizzo in area di Stanco al suo primo gol in stagione, abile a liberarsi dalle marcature avversarie e beffare Minelli dopo la perfetta triangolazione con Galloppa. Non finiscono le emozioni tra due formazioni che si affrontano senza esclusione di colpi: nuovo capovolgimento di fronte sul finire del primo tempo e ancora tutto da riscrivere per il Modena, costretto ancora alla rimonta dopo il rigore abilmente concretizzato da Geijo per il fallo di Rubin su Kupisz. Stavolta il Brescia non sbaglia dal dischetto e va negli spogliatoi sul risultato di 2-1.

Cala di intensità il match nella seconda frazione di gara, che vede i padroni di casa del Brescia tentare di proteggere il vantaggio e gestire il possesso palla senza scoprirsi in difesa; energie ridotte anche per il Modena che ha speso tanto nel primo tempo ma continua a colpire con grande personalità appena possibile sfruttando anche le soluzioni dalla lunga distanza, ben congegnate da Calapai, difensore dall’ottima visione di gioco anche in fase offensiva, che trova la respinta di Minelli. Al 77′ si riaccende un match dal finale decisamente aperto con il pareggio del Modena: a segno va ancora una volta Stanco, che svetta di testa un ottimo pallone imprendibile per Minelli e si regala la doppietta che infrange l’illusione del Brescia, con l’amaro in bocca dopo il secondo pareggio di fila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *