Serie B, Cagliari-Bari 2-1: Melchiorre e Sau fermano i pugliesi

Al Sant’Elia di Cagliari, ai baresi non basta Rosina per fermare i sardi. Secondo posto agli uomini di Rastelli e gol di Melchiorri e Sau, che sbaglia anche un gol dal dischetto.

Fonte: Cagliaricalcio.com
Fonte: Cagliaricalcio.com

Il big match del Sant’Elia ,come ci si poteva aspettare, inizia subito ad alto ritmo e con un atteggiamento aggressivo per entrambe le formazioni. Scendono in campo con tanta personalità gli ospiti, senza però impensierire la squadra di Rastelli che, un po’ contratta nel primo quarto d’ora, cerca comunque di bloccarsi e di rendersi pericolosa con le incursioni di Farias e Melchiorri.

Nonostante le poche occasioni arriva il vantaggio al 22′ con Melchiorri che, approfittando di una respinta corta di Guarna su un forte tiro dalla distanza di Salamon, mette dentro il il gol dell’1-0. Il gol galvanizza i padroni di casa che continuano a premere in fase offensiva mettendo in crisi un Bari più disordinato e incapace di reagire. Al 27′ cartellino giallo per Farias che, diffidato, salterà la sfida contro la Salernitana. I biancorossi soffrono la pressione dei sardi e al 35′ Sau firma il 2-0: contropiede vincente di Farias che serve l’attaccante sardo per una diagonale che batte la difesa pugliese.
Bastano due minuti però al Bari per riaprire il match con Rosina che al 37′ trasforma in gol un calcio di punizione dalla destra. Si placa il ritmo di gioco ed il primo tempo si chiude col vantaggio per 2-1 dei sardi, senza ulteriori importanti occasioni.

Grandissima occasione al 4′ minuto della ripresa: Sau in contropiede serve Farias che, disturbato dal Valiani, spara il pallone alto sopra la porta di Guarna. Ancora il Cagliari al 64′ con Melchiorri che tenta la conclusione senza trovare la porta. Cerca di salire il Bari cercando di verticalizzate il gioco per la finalizzazione di De Luca. È proprio l’attaccante biancorosso infatti a rendersi protagonista al 70′ di un importante occasione con una diagonale insidiosa, servito da Rosina, ma la palla finisce di poco a lato . Aumenta il pressing dei pugliesi: poco dopo ci riprova Maniero di testa, bloccato senza problemi da Storari.

A dieci minuti dal termine si salva in extremis il Bari con Contini che si immola ai piedi di Sau devi dentro il tiro forte del l’attaccante sardo. All’84’ Cagliari spreca dal dischetto l’occasione per segnare il terzo gol: il tiro di Sau è intercettato e respinto da Guarna sui piedi di Cerri che da posizione favorevole manca la porta. Il neo entrato Cerri prova subito dopo a mettere in mezzo,
senza riuscirci, un importante assist per Joao Pedro. Si infuocano gli ultimi minuti di gara con un Bari più offensivo che ci prova fino all’ultimo (ultima occasione data dal tiro di Di Cesare), ma senza concretizzare.

Nella sfida di cartello del Sant’Elia il Cagliari padrone di casa conquista tre punti e secondo posto arrivando a quota 40 e ad un punto di distacco dalla capolista Crotone. Nulla da fare per i pugliesi cui non basta il guizzo di Rosina per risolvere il match e che rimangono in quarta posizione a 35 punti alle spalle del Novara.

Le squadre:

CAGLIARI: Storari; Pisacane, Salamon, Ceppitelli, Balzano; Munari, Fossati, Tello; Farias, Sau, Melchiorri. ALL. Rastelli

BARI: Guarna; Sabelli, Di Cesare, Contini, Gemiti; Porcari, Gentsoglou, Valiani; De Luca, Maniero, Rosina. ALL. Nicola

ARBITRO: Pasqua

MARCATORI: Melchiorri 22′, Sau 35′ (Cagliari); Rosina 37′ (Bari)

AMMONITI: Munari 16′, Farias 27′, Joao Pedro 88′ (Cagliari), Di Cesare 84′, Di Cesare 84′ (Bari).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *