Serie B, Cesena-Ternana 4-0: show al Manuzzi nei minuti finali

La 19 esima giornata di Serie B prosegue con il successo del Cesena che piega la Ternana di Breda con un netto 4-0: dopo una prima fase con poche emozioni, la gara si accende sul finale costringendo gli umbri ad un risultato impietoso.

Il Dino Manuzzi di Cesena. Fonte: Uomodis08 (wikipedia.org)
Il Dino Manuzzi di Cesena. Fonte: Uomodis08 (wikipedia.org)

Sfida vivace al Manuzzi con la Ternana più aggressiva in avvio di match e padroni di casa più timorosi e sulla difensiva nei primi minuti di gioco.

Lo spettacolo però non si lascia attendere e dopo solo 8′ è proprio il Cesena a mettere a segno la stoccata vincente: prima verticalizzazione di Magnusson ed è subito rete di Rosseti che con il destro spiazza Mazzoni interrompendo un lungo digiuno che durava dal maggio 2014.

Vantaggio importantissimo per il Cesena che in casa si conferma un avversario a dir poco ostico ma perde spessore e lucidità nelle manovre offensive consentendo in più occasioni alla Ternana di rendersi pericolosa e sfiorare il pareggio.

Giunge al quarto d’ora una prima reazione della formazione umbra che costruisce una clamorosa palla gol nata dall’inserimento di Belloni e ridefinita dal sinistro a giro di un Avenatti in grande spolvero, a cui solo uno straordinario intervento di Gomis nega la gioia del gol.

Nonostante lo svantaggio, è però viva la Ternana che gioca a viso aperto effettuando un buon pressing e mettendo in difficoltà la retroguardia dei romagnoli, ancora in pericolo sul preciso diagonale di Avenatti, intercettato con presa sicura dal solito Gomis.

Ritmi più bassi nella seconda frazione di gara: resiste il Cesena che fa buona guardia e tenta di gestire il possesso palla ed il vantaggio conquistato; poca incisività da parte degli umbri che faticano a superare la metà campo e provano ad intimidire gli avversari con lanci lunghi e deboli soluzioni dalla distanza.

Match che si regge sul filo dell’inerzia con una Ternana più spenta ed attendista rispetto al primo tempo ed un Cesena interessato a chiudere la pratica prima con la conclusione alta di Kone, poi con un’azione prolungata che non riesce a fare breccia nella porta avversaria.

Fase convulsa negli istanti finali: si alzano i ritmi e fuoriesce dal guscio anche la Ternana che spreca l’occasione di pareggiare i conti con Grossi e viene subito punita da Kessie: 2-0 per i romagnoli che sfruttando un superficiale disimpegno di Vitale per rubare l’attimo e calciare direttamente in porta.

Gol in rapida successione per i padroni di casa, ancora non soddisfatti del punteggio, che infliggono il colpo di grazia agli avversari prima con Caldara, lesto a svettare sotto porta sugli sviluppi di un corner battuto da Sensi, poi calando il poker con Sensi.

La soluzione arriva ancora una volta su palla inattiva e Sensi si fa trovare puntuale all’appello firmando il 4-0 su punizione imprendibile per Mazzoni.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *