Serie B, la Salernitana cade ancora: 3-1 a La Spezia

Posticipo serale che si chiude a La Spezia, con la squadra di Torrente che non riesce a trovare la vittoria in trasferta.

Logo Spezia - Fonte immagine: Simone Gamberini
Logo Spezia – Fonte immagine: Simone Gamberini

Ad aprire le marcature ci pensa Coda, ma il tutto viene distrutto dalla rete all’esordio di Vignali. A seguire ci pensa Calaiò dagli 11 metri e infine il gol dell’ex, Sciaudone.

PRIMO TEMPO – La prima frazione di gioco si apre con lo Spezia in avanti: grande giocata di Situm che si accentra e libera il tiro, Terracciano è bravo a metterla in calcio d’angolo. Al quarto d’ora di gioco è ancora Spezia in attacco con una splendida parata di Terracciano sulla conclusione di Errrasti, mantenendo così lo 0-0. Rispondono i granata con Zito che va direttamente in porta, tiro potente ma centrale per Chichizola. Ma c’è subito un grande ribaltamento, con la squadra di Di Carlo che  tenta un cross di Situm sporcato, Franco va a vuoto sul pallone e lascia via libera a Calaiò che va al tiro, calciando addosso a Terracciano. Al 43′ Calaiò va nuovamente in porta, errando però la conclusione.

SECONDO TEMPO – Inizia, come nel primo tempo, in modo aggressivo e caparbio lo Spezia, con il cross di Calaiò verso Piccolo che colpisce male il pallone di testa. Terracciano, in questo match, ha compiuto grandi parate, per il momento l’uomo-partita per i granata. Gli ospiti subiscono gli attacchi avversari, rifugiandosi varie volte in angolo. Al 60′ c’è un azione che fa discutere: Il numero 10 della Salernitana, già ammonito, interviene da dietro in ritardo su Canadija quando il pallone era già lontano; viene così espulso Gabionetta. Ma dopo soli 4 minuti, arriva l’inaspettato vantaggio granata: Ronaldo dalla bandierina pesca Coda che salta più in alto di tutti e schiaccia di testa, Chichizola sul suo palo non ci arriva; 0-1. Ma lo Spezia non si fa abbattere e continua ad attaccare, pareggiando così immediatamente, solo dopo 3 minuti: Vignali, all’esordio in Serie B, aggiusta tutto e ristabilisce la parità su assist di Piccolo; 1-1. Al 70′ è ancora una volta bravo Terracciano: Vignali vicinissimo alla doppietta, stavolta Terracciano si supera e gli nega il gol del 2-1. Ma al 78′ Zito spinge in area e provoca il rigore, trasformato poi da Calaiò; 2-1. La Salernitana effettua vari cambi, ma cambia poco, perchè arriva presto anche il terzo gol: Sciaudone, proprio l’ex, da fuori area tira e Terracciano questa volta è meno preciso, subendo così il definitivo 3-1.

Flavio Ponissi

Flavio Ponissi

Sicignano Degli Alburni-Salerno. Aspirante giornalista sportivo. Amante del calcio, quello vero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *