Serie B, Perugia-Cesena 0-0: tre legni per i “grifoni”. Ospiti in 9

Scendono in campo due formazioni che si contenderanno il passaggio nella massima serie del calcio italiano. Il Perugia si schiera con il classico 4-2-3-1: tra i pali Rosati. Difesa con Del Prete, Volta, Belmonte e Comotto. Sulla mediana troviamo Della Rocca e Rizzo. Dietro l’unica punta Ardemagni il tridente composto da Drole, Lanzafame e Spinazzola. All. Bisoli. Risponde il Cesena con un offensivo 4-3-3: in porta Gomis. Difesa con Perico, Caldara, Lucchini e Renzetti. Centrocampo con Cascione, Kone e Valzania. Tridente con Ragusa, Rosseti e Ciano. All. Drago. Arbitra Abisso di Palermo.

Curva del Perugia Fonte: Perugiacity.com (Flickr.com)
Curva del Perugia
Fonte: Perugiacity.com (Flickr.com)

Dopo 10 minuti le emozioni latitano ancora. Entrambe le formazioni fanno girare palla soprattutto a centrocampo, senza trovare grandi spunti in fase offensiva. L’unico tiro è stato effettuato da Kone da fuori aria dopo pochi secondi. La sfera si è spenta sopra la traversa. Nessun vero pericolo.

La gara non decolla e al 30′ ancora nessuna occasione degna di nota. I padroni di casa sono cresciuti con il passare dei minuti, ma Gomis ha i guanti puliti. Aumenta la pressione, ma non compaiono occasioni da rete. A 5 dalla fine, i “grifoni” riescono a depositare la palla alle spalle dell’estremo difensore, ma Abisso annulla per fallo in attacco. Bisoli diventa una furia e viene allontanato dal direttore di gara. Il duplice fischio mette fine ad una prima frazione di gara molto noiosa.

Nella ripresa, il Perugia parte forte e mette subito in pericolo Gomis. Rizzo supera Caldara e prova il tiro, il numero 1 avversario respinge di piede. Match che sembra più vivo. Poco dopo, uno scatenato Drole supera 4 difensori e conclude sul portiere in uscita commettendo anche fallo in attacco. All’ora di gioco il Cesena rimane in 10 per l’espulsione di Ciano, doppia ammonizione per lui. I bianconeri ora rischiano di essere schiacciati dai padroni di casa che per mezz’ora potranno approfittare dell’uomo in più.

Continuano a soffrire gli ospiti che si salvano nuovamente grazie al palo colpito da Belmonte di testa, su corner di Del Prete. Dalla panchina del Cesena viene allontanato un membro dello staff tecnico per proteste. Ad un quarto d’ora dalla fine, altro palo per il Perugia colpito da Rizzo. Il giocatore fa partire un’ottima conclusione rasoterra che si infrange sul legno. L’incontro sembra un continuo deja vu: all’82’ il Cesena resta in 9 per il rosso rimediato da Cascione per fallo netto su un imprendibile Rizzo. Doppio giallo per lui e finale difficilissimo per gli uomini di Drago.

I “grifoni” provano a chiudere gli avversari nella loro metà campo, ma non riescono a sfruttare la doppia superiorità numerica. Abisso decide per 4 minuti di recupero. La sfurtuna non abbandona i padroni di casa che, nel primo minuto di recupero, colpiscono una traversa con Ardemagni che stacca indisturbato di testa. Terzo legno e risultato ancora sullo 0-0. Al triplice fischio il Cesena strappa un punto importantissimo in 9.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *