Serie B: poker di Ascoli e Vicenza, primo successo della Ternana

Tanti gol e tante emozioni nel sesto turno di Serie B che ha visto trionfare largamente l’Ascoli ed il Vicenza, rispettivamente contro Como e Avellino, e la Ternana che con Breda in panchina trova il primo successo stagionale.

Fonte: Simone Gamberini
Fonte: Simone Gamberini

Iniziamo dal Partenio-Lombardi di Avellino dove il Vicenza sbanca vincendo con un netto 4-1 contro gli irpini di Tesser, alla terza sconfitta negli ultimi quattro incontri. Partita sempre in discesa per gli uomini di Marino che passano in vantaggio su rigore con Gatto, vengono raggiunti da Trotta a metà del primo tempo, ma poi dilagano, anche con un pizzico di fortuna, con le reti di Galano e l’autogol di Biraschi prima dell’intervallo. Nella ripresa l’Avellino prova una reazione con Mokolu e Jidayi inseriti in campo da Tesser ma il Vicenza è cinico ed al 55° minuto chiude l’incontro con Giacomelli che su punizione batte Frattali e regala tre punti al Vicenza, ancora imbattuto in campionato, dopo quattro pareggi consecutivi.

“Forza quattro” anche l’Ascoli che sorprende il Como sul neutro del “Silvio Piola” di Novara con un netto 4-0: partita perfetta degli uomini di Mario Petrone che, dopo un inizio in sordina, segnano due gol in due minuti a metà del primo tempo con Giorgi e Perez che cambiano l’inerzia della gara. Il Como ci prova, Lanni salva in più di un occasione, e nella ripresa le reti di Cacia e Jankto chiudono l’incontro regalando il primo successo esterno ai bianconeri, adesso a quota 7 punti in classifica.

Trova la prima vittoria stagionale, invece, la Ternana che al “Libero Liberati” batte il Novara con il punteggio di 2-0. Riescono a spezzare l’incantesimo gli umbri e trovano tre punti che servono come l’ossigeno contro un’altra squadra in crisi, il Novara di Marco Baroni adesso ultimo in classifica con appena tre punti. A decidere l’incontro le reti nella ripresa di Falletti e Ceravolo che tra il 67° ed il 70° minuto archiviano la pratica contro un Novara sfortunato che nel finale colpisce un palo ed una traversa con Gonzalez e Viola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *