Serie B, Pro Vercelli-Vicenza 2-1: i piemontesi tornano alla vittoria

Nell’ottava giornata di Serie B la Pro Vercelli torna a vincere contro il Vicenza: è il secondo trionfo stagionale, dopo il Lanciano, per i piemontesi, che in seguito al cambio di tecnico si lasciano alle spalle le 4 sconfitte di fila e provano a chiedere di più a questo campionato ancora in piena corsa.

Autore: Blusea2001 (Wikipedia)
Autore: Blusea2001 (Wikipedia)

Avvio di gara equilibrato allo stadio Piola: i padroni di casa della Pro Vercelli e gli ospiti del Vicenza schierati in campo nel modulo speculare del 4-3-3 iniziano il match a trazione anteriore cercando di aprirsi un varco nella retroguardia avversaria. E’ la formazione veneta a prendere l’iniziativa con una conclusione poco angolata di Giacomelli che scalda le polveri con un destro a giro ma non impensierisce Pigliacelli, attento a respingere.

Gioco divertente, dinamico e ritmi elevati in questa prima fase della gara: rispondono i piemontesi con un’ottima chance sprecata da Matute con una sassata dalla distanza che però non trova lo specchio della porta. A centrare per primo il bersaglio è il Vicenza: cross ad arte di Galano che trova Giacomelli, autore di una rasoiata che termina in rete al 7′ ma viene annullata in fuorigioco.

La squadra di Foscarini interpreta un buon gioco, facendo circolare il pallone e provando a pressare gli avversari appena possibile; molto propositivo il duo d’attacco Di Roberto-Marchi che poco dopo la mezzora si rende protagonista di una splendida azione culminata nel tiro ai limiti dell’area di Marchi, murato da Vita. I veneti alzano il baricentro, arginando le folate offensive degli avversari ed esercitando un pressing asfissiante sui portatori di palla. Ottimo momento per i padroni di casa che collezionano una splendida opportunità su calcio piazzato ma trovano la perfetta chiusura di Mantovani in anticipo sul cross di Scaglia.

Match equilibrato tra le due squadre che si affrontano a viso aperto: si infrange però l’equilibrio poco prima della mezzora con il vantaggio della Pro Vercelli che fa esplodere il Piola. A firmare la rete è Marchi, bestia nera del Vicenza, che impatta un cross in area ed insacca di testa firmando il vantaggio. Gli ospiti cercano il pareggio spingendo sulla fascia mancina ma allo scadere del primo tempo giunge il raddoppio piemontese servito su un piatto d’argento dall’autorete di Rinaudo che sbaglia nel tentativo di anticipare l’avversario. Si chiude il primo tempo con un Vicenza in attacco che sfiora il gol con una conclusione da Cinelli dalla lunga distanza, che termina di poco fuori.

Vicenza - Pro Vercelli, stadio Menti. Fonte: Mazzucco Giada
Vicenza – Pro Vercelli, stadio Menti. Fonte: Mazzucco Giada

La seconda frazione di gioco inizia a ritmi ancora elevanti, con un gran pressing esercitato dagli ospiti del Vicenza che tentano in tutti i modi di accorciare le distanze. Azioni insistite soprattutto sull’ala sinistra che però trovano una linea difensiva della Pro sempre attenta a respingere.

I veneti tornano a rendersi minacciosi sull’iniziativa di Galano che tenta la girata vincente dal limite dell’area di rigore ma non riesce ad indirizzare la traiettoria del pallone, di poco alto sopra la traversa ed arpionata senza difficoltà da Pigliacelli. Monologo del Vicenza, che staziona ormai nella trequarti campo avversaria e con grande personalità dà avvio alla manovra d’attacco, trascinato dalle folate offensive di Galano, che incrocia in area di gran classe ma viene murato da Legati lesto a spedire i corner.

Dopo i continui assalti dei veneti alla difesa piemontese, il Vicenza sugli sviluppi del cross di Giacomelli, accorcia meritatamente le distanze con una prodezza di Raicevic, bravo a cogliere l’attimo ed impattare il pallone servito da Galano, autore di una gara di grande levatura. Non si esauriscono le giocate vincenti tra le due formazioni interpreti di un match spettacolare e divertente in cui a regnare è l’equilibrio: dopo gli assoli del Vicenza, risponde la Pro Vercelli che fallisce clamorosamente la palla gol del 3-1 che avrebbe archiviato la gara; a pochi passi dalla porta difesa da Vigorito, Di Roberto da posizione defilata manca l’obiettivo tenendo il match ancora aperto a qualsiasi soluzione.

Calano negli istanti finali i ritmi del match tra due squadre interpreti di un’ottima gara e che hanno speso molte energie. Al Piola finisce 2-1 per la Pro Vercelli che può così iniziare a macinare punti importanti per allontanare i fantasmi della zona retrocessione.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *