Serie B, Spezia-Entella: derby ligure senza vincitori

Nell’appuntamento domenicale di Serie B, il derby ligure non ha un vincitore: Spezia ed Entella si affrontano a viso aperto ma non riescono a prevalere l’una sull’altra, complice anche la compattezza del fronte difensivo e le numerose ingenuità in fase di impostazione e finalizzazione.

Fonte: Wikipedia-Autore: William Domenichini
Fonte: Wikipedia-Autore: William Domenichini

Parte subito in attacco lo Spezia di Bjelica che si dispone in maniera compatta non concedendo varchi all’Entella. I primi timidi spunti offensivi provengono dal fronte degli aquilotti, bravi a far circolare palla ma superficiali in fase di impostazione della manovra, con il tridente d’attacco che non riesce a coordinarsi per mettere in sera difficoltà la retroguardia biancoceleste.

Ottime prestazioni da parte di entrambe le barriere difensive delle formazioni, ricettive soprattutto in anticipo. L’Entella prova a rispondere al pressing esercitato dallo Spezia tentando l’affondo al quarto d’ora prima con il guizzo in velocità di Masucci che impatta un buon pallone in area senza però riuscire ad inquadrare lo specchio della porta, poi con la conclusione ai limiti dell’area di Caputo, lesto ad intercettare un buon pallone sul primo palo, uscito di poco sull’esterno.

Inizia il monologo dei biancocelesti, vicini al gol sugli sviluppi di un’azione di Keita che serve sul secondo palo Fazzi in posizione defilata, ma viene intercettato da Chichizola. Fase del match estremamente equilibrata dopo la mezzora con la risposta dello Spezia: Calaiò cerca l’inserimento e si libera della marcatura in dribbling tentanto di beffare Iacobucci. Un primo tempo poco spettacolare si chiude con l’Entella in progressione che gestisce palla senza affondare.

Dopo l’intervallo, i padroni di casa dello Spezia mostrano maggiore determinazione e più idee in fase di impostazione con Calaiò che cerca di trascinare la squadra. Una ghiotta chance per gli aquilotti si registra con una pregevolezza di Martic che calcia d’esterno ai limiti dell’area replicando il tiro di Calaiò nel primo tempo, ma il pallone termina di un soffio oltre il palo.

Reagisce l’Entella al momentaneo dominio della formazione spezzina, alzando il baricentro e provando l’affondo su iniziativa di Keita, fondamentale sia in fase di copertura che offensiva, ma la retroguardia avversaria spazza. Dopo una fase iniziale tra le meno brillanti del campionato, lo Spezia sfrutta la velocità degli esterni e torna ad esprimere momenti di calcio divertente e dinamico sprecando però l’opportunità del vantaggio con Nenè, la cui conclusione dal limite dell’area esce di poco fuori.

Finale incandescente al Picco con l’Entella in grande spolvero che manca l’obiettivo dei tre punti con un angolato rasoterra di Costa Ferreira la cui traiettoria finisce sull’esterno. E’ solo una grande prodezza di Chichizola ad impedire ai tifosi biancoelesti di festeggiare la vittoria in extremis: l’azione nasce da uno spunto di Cutolo che serve in area Costa Ferrera tentando di aprirsi invano un varco in porta. Termina a reti bianche il derby ligure in una prova di forza vinta dalle rispettive retroguardie:  un punto per parte che non cambia il volto della classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *