Serie B, Ternana-Bari 3-0: gli umbri stendono i galletti

La Ternana dilaga al Liberati su un irriconoscibile Bari e abbandona l’ultimo posto in classifica.

Ternana Fonte: Simone Gamberini
Ternana
Fonte: Simone Gamberini

Probabilmente la diversa posizione in classifica condiziona l’inizio delle due squadre: il Bari troppo molle e svogliato, la Ternana al contrario attenta a non subire gol per non pregiudicare il prosieguo della gara. I primi venti minuti scivolano, infatti, senza occasioni degne di nota nè da una parte nè dall’altra. In questo contesto dove le difese prevalgono sui rispettivi attacchi è il Bari dall’alto della sua caratura tecnica a rischiare di più, tanto che al 25′ su una sporadica azione in contropiede della Ternana su cross dalla sinistra di Furlan subisce il gol dello svantaggio con un bel colpo di testa di Belloni.

I pugliesi non reagiscono anzi subiscono il contraccolpo psicologico per il gol subito e questo atteggiamento favorisce il gioco dei padroni di casa fatto di ripartenze che portano sullo 3-0: con un’azione fotocopia di quella del primo gol, ma sviluppata sulla destra colpo di testa vincente di Avenatti, su cross di Zanon, mentre al 42′ il neo entrato Falletti con un dribbling in giravolta in area mette il pallone del terzo gol nel set alla sinistra di Guarna. Unico squillo di un Bari alquanto deludente allo scadere del primo tempo una girata di sinistro di De Cesare neutralizzata ottimamente da Mazzoni.

Nella ripresa mister Nicola propone due cambi per scuotere la formazione: fuori Donati e De Luca, oggi autori di una prestazione piuttosto insufficiente, e dentro Sansone e Porcari. Il Bari cerca di reagire e ritrova  un po’ fiducia ma stenta a concretizzare, complice la positiva giornata del portiere ternano: con altro intervento provvidenziale tra i pali, Mazzoni allontana al 57′ un fortissimo tiro dalla destra di Rosina.

Segnali positivi dei galletti, più propositivi nell’ultima mezz’ora, non bastano però per accorciare le distanze e riaprire la gara: non cala l’attenzione della Ternana che salvaguarda il risultato con maestria. Altra occasione biancorossa a dieci minuti dalla fine con Valiani che ci prova dalla distanza ma il tiro è centrale. Il neo entrato Petropoulos all’esordio sfiora il gol al 79′ con un colpo di testa che sfiora la porta di Mazzoni e finisce out di pochissimo. Poco dopo ci riprova anche Sansone che al momento del tiro scivola in area e non dà forza al pallone, sprecando questa preziosa opportunità. A cinque minuti dal termine ancora occasione rilevante della Ternana: questa volta è Guarna a salvare il Bari intercettando il tentativo di Busellato a pochi metri dalla porta.

Le squadre sono stremate e il match si conclude, al di là di tutti i pronostici, con la vittoria degli umbri: i tre gol interrompono la serie di successi consecutivi del Bari e la Ternana si rialza abbandonando l’ultimo posto in classifica.

Le formazioni:

Ternana (4-3-3): Mazzoni, Zanon, Gonzalez, Masi, Vitale, Busellato (dall’81 Dianda), Coppola, Grossi (dal 29′ Falletti), Belloni (dal 66′ Signorelli), Avenatti, Furlan. All. Breda

Bari (4-2-3-1): Guarna; Sabelli, Di Cesare, Contini, Del Grosso; Donati( dal 47′ Porcari), Defendi (dal 70′ Petropoulos) ; Valiani, De Luca (dal 47′ Sansone), Rosina; Maniero. All. Nicola.

Arbitro: Daniele Chiffi

Marcatori: Belloni 25′, Avenatti 33′, Falletti 42′

Ammoniti: Defendi 43′, Maniero 50′, Guarna 80′, Del Grosso 87′ (Bari), Busellato 44′, Masi 69′, Vitale 90′ (Ternana)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *