Serie B, Trapani-Avellino 2-1: Coronado e Citro regalano il successo ai granata

Alla centesima partita in Serie B, il Trapani festeggia con una vittoria questo grande traguardo battendo al Provinciale di Erice l’Avellino di Attilio Tesser. Due a uno il risultato finale con i siciliani che, dopo il pareggio incolore contro l’Ascoli, giocano un ottimo match contro i lupi irpini, trovando il terzo successo consecutivo tra le mura amiche.

Fonte: Giovanni Mazzola
Fonte: Giovanni Mazzola

Sin dai primi minuti, la squadra di Serse Cosmi prova ad imporre la propria legge: dopo qualche minuto primo pericolo con Montalto che a tu per tu con Frattali manda la palla a lato. L’Avellino fatica a reagire, prova a sfruttare la forza e la presenza in area di rigore del cobra Castaldo (al rientro dopo quattro mesi di squalifica) ma è il Trapani che ha le occasioni migliori per passare in vantaggio con Scognamiglio (palla che termina di poco alta)prima e Citro (salvataggio di Frattali) poi.

Al 34° minuto, però, la svolta nell’incontro. Petricciuolo, già ammonito, atterra Montalto in area: è calcio di rigore ed espulsione per il difensore avellinese classe ’95. Dal dischetto si presenta lo stesso Montalto ma Frattali intuisce evitando il gol granata. Il vantaggio del Trapani, però, arriva qualche minuto più tardi con Igor Coronado, al quarto gol in stagione: errore in fase di rinvio di Frattali, palla per Citro che dalla linea di fondo serve Coronado sulla linea di porta con un delizioso pallonetto che deve soltanto appoggiare il rete.

Nella ripresa, complice il vantaggio ed un Avellino poco incisivo nei primi quarantacinque minuti, il Trapani abbassa il ritmo gestendo l’incontro con lunghissime fasi di possesso palla. Al 69° minuto, però, alla prima grande occasione, l’Avellino agguanta il pari con D’Angelo che sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Giron salta più in alto di tutti battendo Nicolas con un perfetto colpo di testa. Il gol degli irpini è un boccone amaro per il Trapani, ma la squadra di Serse Cosmi reagisce subito e cinque minuti più tardi torna in vantaggio con Nicola Citro che, sulla corta respinta di Frattali sul tiro di Nadarevic, insacca a porta spalancata.

La partita si mette nuovamente in discesa per i padroni di casa che sfiorano anche il tris con Raffaello, il quale va vicino ad un grande gol con un tiro di prima intenzione che si infrange sulla traversa. La nuova occasione del Trapani sembra una sentenza per l’Avellino che non riesce più a rendersi pericolosa dalla parti di Nicolas. Dopo tre minuti di recupero i granata possono festeggiare il successo che li fa volare in classifica a quota 23, ad appena una lunghezza dalla zona play off. Per l’Avellino, invece, è la terza sconfitta consecutiva (la quarta negli ultimi cinque incontri): la classifica resta preoccupante visto che i punti sono 16, appena uno in più sulla zona play out.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *