SerieB, Bari-Avellino 2-1: Defendi e De Luca per la vittoria dei biancorossi

Dalla nostra inviata a Bari – L’Avellino non passa al San Nicola: Defendi e De Luca per la vittoria biancorossa.

Fonte: Martina Manta
Fonte: Martina Manta

Buono l’approccio alla gara per i padroni di casa. I primi brividi sono infatti targati Bari che subito ci prova con Sansone che al 3′ calcia un sinistro di poco fuori. Dalla fascia sinistra del Bari arrivano i pericoli maggiori per i campani con De Luca da cui passano occasioni importanti come quella che porta il vantaggio al 13′: cross del l’attaccante barese dalla sinistra in area è intercettato da Defendi che ha la meglio su Zito e insacca in rete. Il gol fa svegliare i biancoverdi che si propongono più spesso in area: al 21‘ Insigne serve Trotta che prova il tiro in diagonale parato da Guarna in due tempi. Al 27′ arriva il pareggio dei lupi grazie ad una splendida azione: Giron servito da Zito mette in mezzo e trova Insigne che batte Guarna. Alla mezz’ora occasione clamorosa ancora per i campani con Giron che dai trenta metri prova il tiro che deviato da un biancorosso colpisce il palo. Il pressing dell’Avellino aumenta davanti ad un Bari che sembra incidere meno rispetto al primo quarto d’ora . A cinque minuti dall’intervallo ci prova De Luca che in acrobazia in area tenta di mettere in rete l’assist di Romizi. Al 42′ brivido biancorosso firmato Defendi: l’autore del primo gol approfitta dell’errore in chiusura di Chiosa e prova un forte diagonale dalla destra, ma la palla è di poco out.

La ripresa comincia sulla falsariga del primo tempo. È subito Trotta ad impensierire la retroguardia barese con un sinistro rasoterra bloccato però da Guarna. Poco dopo il Bari prova a bucare la difesa biancoverde con un forte tiro di De Luca dalla destra dell’area: il pallone dà solo l’impressione del gol sfiorando il palo destro. Dopo un’ora di gioco sono ancora Insigne e Trotta ad impensierire la difesa del Bari: al 55′ l’attaccante casertano duetta con Zito e calcia ma Guarna blocca in tuffo. Il Bari però non molla e al 69‘ arriva il gol del raddoppio: questa volta è “La Zanzara” a pungere i lupi: un’azione da manuale di Rosina lancia sul filo del fuorigioco De Luca che davanti la porta non sbaglia. Cresce il nervosismo in campo e i campani cercano di spostare il gioco nella metà campo avversaria. Al quarto d’ora dalla fine il tentativo di Mokulu in acrobazia termina abbondantemente out. L’Avellino costruisce ma senza concretizzare. Allo scadere del tempo regolamentare grandissima occasione per il terzo gol con Maniero che sfiora il palo. Gli ultimi minuti gli uomini di Nicola soffrono la pressione dei campani che cercano il pari, ma è troppo tardi: vittoria casalinga per il Bari che non senza soffrire in alcuni frangenti (specialmente nell’ultima mezz’ora) sale a quota 8 punti in classifica.
ARBITRO: Sacchi di Macerata
MARCATORI: Defendi 13′, Insigne 28′, De Luca 69′
AMMONITI: Frattali 68′, Zito 56′, Maniero 83′

Bari (4-3-3): Guarna; Sabelli, Di Cesare, Rada, Del Grosso; Valiani, Romizi (dal 72′ Porcari), Defendi; Sansone (dal 67′ Rosina), Maniero, De Luca (dall’83’ Di Noia). A disp.: Micai, Gemiti, Donkor, Porcari, Donati, Di Noia, Boateng, Rosina, Puscas. All.: Nicola.

Avellino (3-4-1-2): Frattali; Biraschi, Ligi, Chiosa; Nica, Arini, Zito( dal 80′ Jidayi), Giron (dal 67′ Viconti) ; Insigne (dal 70′ Mokulu); Trotta, Tavano. A disp.: Offredi, Nitriansky, Bastien, Visconti, Jidayi, D’Attilio, Soumarè, Napol, Mokulu. All.: Tesser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *