Torino-Napoli 1-2, pagelle azzurre: Allan polmoni d’acciaio, Hamsik decisivo

Il Napoli fa un passo in avanti importantissimo verso la Champions diretta battendo il Torino per 2 a 1.

Fonte: Pagina Facebook "Foto Calcio Napoli - Danilo Rossetti"
Fonte: Pagina Facebook “Foto Calcio Napoli – Danilo Rossetti”
Ecco le pagelle degli azzurri:

Reina 6-Attento e puntuale in un paio di interventi, soprattutto nell’uscita di testa su Peres nella ripresa.

Hysaj 6-Partita senza sbavature contro un cliente non facile come Bruno Peres.

Albiol 6,5-Gara perfetta su Belotti. Non sbaglia un intervento. L’ammonizione ad inizio gara non lo condiziona.

Koulibaly 6,5-Ennesima prova di grande qualità per il centrale franco-senegalese.

Ghoulam 6-Spinge pochissimo rispetto al solito, ma tiene botta con Zappacosta e nel finale con Peres.

Allan 7-Enorme. Recupera un’infinità di palloni e nel finale è semplicemente decisivo con i suoi raddoppi e le sue diagonali, una su Immobile nel finale per esempio, anche se fisicamente stremato.

Jorginho 6,5-Vuole conquistare un posto nella Nazionale di Conte e lo fa con un’ottima prestazione. Come al solito tocca centinaia di palloni ma non si tira indietro in fase di interdizione.

Hamsik 7,5-Il capitano del Napoli prende in mano la squadra ed è decisivo servendo i 2 assist vincenti ad Higuain e Callejon. Partita di grande qualità. (Dall’ 81′ Lopez SV).

Callejon 6,5-L’uomo chiave di Sarri. 37 partite su 37. Trova il goal con il solito taglio e si sacrifica in fase difensiva. (Dall’ 83′ El Kaddouri SV).

Higuain 7-33 goal in campionato, agguandato Angelillo e ora il record di Nordhal è a sole 2 marcature. Il Pipita, oltre al goal, impegna più volte Padelli e prende un palo.

Insigne 6-Non lucidissimo in fase di finalizzazione, ma è bravo a fare da raccordo tra centrocampo e attacco. (Dal 73′ Mertens 5-Diversamente dal solito entra malissimo in panchina. Non tocca un pallone).

Sarri 6,5-Il tecnico toscano si affida, giustamente, ai soliti 11 nella gara più importante della stagione del Napoli. I suoi rispondono alla grande e nel primo tempo dominano la partita. Ancora una volta i partenopei prendono goal alla prima vera azione della squadra avversaria. Il secondo posto è alla portata, basta solo battere al San Paolo il Frosinone già retrocesso. Un traguardo che alla vigilia del campionato in pochi auspicavano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *