Verona-Inter 3-3, pagelle nerazzurre: la difesa è un colabrodo, Perisic e Palacio i migliori

Termina 3-3 l’anticipo dell’ora di pranzo tra Verona e Inter.

Ivan Perisic (Fonte: Inter.it)
Ivan Perisic (Fonte: Inter.it)

L’attacco neroazzurro oggi non delude ma purtroppo la fase difensiva fa acqua da tutte le parti.

Handanovic 6: non ci sono parate incredibili oggi, ma la concentrazione resta sempre alta.

Nagatomo 5: grande passo indietro oggi per il giapponese che combina poco, sia in attacco che in difesa, i cross non arrivano, dietro balla e la sufficienza è lontana.

Murillo 6: inizia al meglio, con un gol su calcio d’angolo, oggi è assente il compagno di reparto ma il colombiano riesce comunque ad offrire una partita sufficiente.

Juan Jesus 5,5: schierato centrale per l’assenza di Miranda, ha colpe sui calci piazzati, gli interventi che deve fare sono pochi ma gli errori pesano.

Telles 5,5: scende troppo poco, soffre le ripartenze del Verona, passo indietro. (83’ Biabiany sv)

Brozovic 5,5: cerca di aiutare i suoi con i tiri da fuori ma purtroppo il gol non arriva, a volte impreciso, nel complesso non è sufficiente, troppo intermittente.

Melo 5: il peggiore del primo tempo, il brasiliano sbaglia su tutta la linea oggi, teso, non riesce a giocare con lucidità, esce dopo solo 45’. (45’ Perisic 6,5: oggi fondamentale, entra e per tutti i minuti che gioca non molla, trova il gol del finale 3-3, lotta, si rende pericoloso e d’aiuto, più che sufficiente)

Kondogbia 5,5: Gollini gli para ogni tiro, inizia contratto ma, quando la partita perde ogni logica, riesce a farsi vedere meglio e ad aiutare di più, il primo tempo però non è sufficiente.

Eder 5,5: oggi meno bene del solito, leggermente sotto la sufficienza, sfiora il gol ma si rende, nel complesso, meno pericoloso.  (90’ Ljajic sv)

Palacio 6,5: il migliore insieme a Perisic, 90’ di lotta, lavoro, fatica, impegno e tanto aiuto, meriterebbe anche il gol ma oggi la sua partita è volta più a lavorare per gli altri, come fa servendo l’assist a Perisic.

Icardi 6,5: il gol arriva anche oggi sfruttando uno dei pochi palloni utili, davanti non molla, cerca di rendersi pericoloso, e di aiutare i compagni, davanti è sempre presente, anche oggi merita la sufficienza piena.

Mancini 5,5: la partita di oggi è la dimostrazione di quanto ancora il mister debba lavorare sulla mentalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *