Argentina: frenano Boca Juniors e River Plate

Si interrompe la striscia di vittorie consecutive del Boca Juniors che vede imporsi la legge del Cementerio de los Elefantes di Santa Fe e viene fermato sull’1-1 da un Colon eroico.

Fonte: JIGRaza (wikipedia)
Fonte: JIGRaza (wikipedia)

Il Boca Juniors fa la partita per tutto l’arco della gara: azioni in ampiezza, gioco rapido di prima e tante occasioni che impensieriscono il portiere Broun sono il filo conduttore del posticipo di Santa Fe. Il vantaggio xeneize arriva grazie al Burrito Martinez che raccoglie un pallone in area di rigore, scarta Vittolo e Broun e appoggia in rete a porta vuota.

Più tardi il Boca Juniors sfiorerà in tantissime occasioni il raddoppio grazie alle azioni straripanti di Calleri e alle giocate di Lodeiro che però trovano sempre preparato Broun. La squadra di Arruabarrena può anche reclamare per un gol annullato a Lodeiro che non viene convalidato dall’arbitro Delfino per un presunto fallo del 10 uruguayo ai danni del portiere che però non aveva il pallone tra le proprie braccia.

Il Colon dall’altra parte riesce a non affondare e a rimanere in partita: dopo aver sprecato diverse ripartenze con continui errori nell’ultimo passaggio, Guanca, entrato da pochissimi istanti, libera un sinistro impressionante dalla lunga distanza che si insacca alle spalle dell’incolpevole Orion. Tanto bello quanto importante il gol del numero 26 del Sabalero che punisce il Boca nell’unica vera maniera possibile questa sera.

La reazione del Boca Juniors arriva e vengono sprecate tantissime occasioni in fase d’attacco soprattutto con Osvaldo che subentra dalla panchina e sciupa tre chance per il 2-1 xeneize. Nell’ultimo sussulto della gara Calleri viene anticipato dall’uscita eroica di Broun che sventa il pericolo più grande e salva la propria porta.

Un punto che frena il cammino trionfale del Boca Juniors, ancora imbattuto in questo semestre ma decisamente scontento per il risultato visto l’andazzo della gara; mercoledì la squadra del Vasco Arruabarrena ospiterà in Copa Libertadores lo Zamora.

In questa domenica argentina non sorride nemmeno il River Plate che continua a non vincere in casa e si fa rimontare un doppio vantaggio dal poco temibile Union Inspiegabile calo di concentrazione da parte dei Millionarios del Muñeco Gallardo che in mezz’ora chiudono la partita con le firme di Cavenaghi e Driussi e poi crollano quando la partita sembrava destinata alla goleada. L’Union infatti risorge grazie ad un gol in contropiede di Gamba che anticipa la difesa e batte il portiere Chiarini (sostituto quest’oggi di Barovero) e riapre i conti. Poi il Tatengue trova addirittura l’insperato pareggio grazie ad una punizione al veleno di Malcorra che non viene deviata da nessuno e finisce in fondo al sacco.

Nelle altre partite arrivano ancora pareggi: Lanus-Arsenàl e San Martin de San Juan-Argentinos Juniors terminano a reti bianche mentre Velez-Sarmiento finisce 1-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy