Atalanta-Fiorentina 1-1, pagelle viola: gara equilibrata, un punticino che soddisfa solo Pioli

La Fiorentina porta via da Bergamo un punto e tanti spunti (ulteriori e consolidati) di riflessione.

La rete di Badelj è uno spunto in una prestazione non brillante. Il gol del pari nerazzurro è un errore difensivo e del portiere che si butta in ritardo sul colpo di testa di Petagna.

Fonte: Federico Berni

Pioli non cambia e tiene in campo Gil Dias che ha giocato in maniera non adeguata alla categoria. Il modulo viola, se prima era errato, adesso è perseverante e sbagliato perchè non porta nè gioco, nè risultati.

PAGELLE FIORENTINA

SPORTIELLO 5: errore sul gol di Petagna, quando la punta nerazzurra colpisce di testa, egli rimane immobile e si tuffa solo a palla già passata. Per il resto non avrebbe demeritato, anche perchè ha “smanacciato” in angolo un paio di insidiosi palloni. Ma così non va.

MILENKOVIC 6: ferma il Papu Gomez e poi pecca di ingenuità e di stanchezza. E’ un difensore roccioso e determinato, che ha tecnica e può crescere molto. Peccato per il secondo giallo che, con po’ più di esperienza, non prenderà più.

PEZZELLA 6: la diga funziona, ma il gol di Petagna, sul quale resta inmmobile, è una leggerezza inaccettabile, a questo punto della stagione viola.

ASTORI 6,5: il migliore della difesa viola. Non passa nessuno. Ha tentato anche diverse incursioni in avanti.

BIRAGHI 6: migliorato e grintoso, ha fatto una partita di contenimento molto buona e ha stentato di più in fase offensiva.

GIL DIAS 4: ha sbagliato tutto. Non ha mai saltato l’uomo, non ha mai fatto un passaggio buono, non ha mai mantenuto la palla su innocue fasi di gioco a centrocampo e non ha mai contrastato in maniera efficace l’avversario. Giocatore assolutamente mediocre  (dal 39’s.t. THÉREAU s.v.)

VERETOUT 5,5: gioca a fasi alterne. Non riesce a decollare ad inizio partita, poi migliora e poi cala di nuovo sul finale.

BADELJ 6,5: è un calciatore che dà molto e non riesce ad essere continuo nel rendimento, durante la gara. Ha costruito da solo l’azione del gol, sostenuto da Chiesa che lo mette in grado di segnare. In certe fasi di gioco preferisce appoggiare indietro anzichè verticalizzare.

BENASSI 5,5: corre molto ma di sostanza non ne crea. Poco lucido sulle azioni che passano dai suoi piedi e poco concreto negli ultimi passaggi  (dal 24′ s.t. DABO 6: fa il suo esordio assoluto in maglia viola e mostra, nei minuti giocati, grinta e capacità che alla Fiorentina farebbero comodo)

CHIESA 6: ha fatto molto lavoro per la squadra e per l’attacco viola. Suo il passaggio di ritorno a Badelj per il gol (Simeone forse avrebbe calciato in porta…). Non ha mai tirato in porta.

SIMEONE 5: sbaglia un gol, nei primi minuti del primo tempo, che era praticamente fatto. Non ha più tirato in porta. Ha fatto molto movimento, come al solito, ma è da solo ed isolato lassù in cima e ha un allenatore che non questo non lo vede e non lo capisce  (dal 14′ s.t. FANCINELLI 5: inconsistente, praticamente non pervenuto)

Allenatore PIOLI 4,5: un uomo semplice che si mostra modesto, sia nell’atteggiamento sia nelle capacità tecniche di gestione della squadra. Mette in campo una formazione in cui lascia poi Gil Dias, assolutamente mediocre oggi, per quasi tutta la partita, senza cambiare modulo o strategia. La difesa prende di nuovo gol su palla inattiva e con posizionamento sbagliato del portiere. L’attacco è il più sterile che la Fiorentina abbia mai avuto negli ultimi 15 anni. La stagione viola, a questo punto, non dipende dagli uomini a disposizione ma dalle sue capacità di allenatore.

ARBITRO Sig. MARESCA 6,5: ottima direzione.