Atalanta-Inter 0-2, le pagelle nerazzurre: LuLa coppia ritrovata, D’Ambrosio e Young cecchini

Ottima prestazione per l’Inter che batte l’Atalanta 2-0 con D’Ambrosio e Young.

Inter, Lukaku - Fonte: Дмитрий Голубович, Wikipedia
Lukaku – Fonte: Дмитрий Голубович, Wikipedia

I nerazzurri chiudono al secondo posto, a -1 dalla Juve.

Handanovic 6,5: pochi ma mirati interventi per il capitano neroazzurro che anche oggi è una certezza. 

Godin 7: bene l’uruguaiano che ricorda il difensore di Madrid. Godin oggi è ben posizionato e sempre attento, quando può sale e corre per dare una mano in fase offensiva portando a casa una partita molto positiva. 

De Vrij 7: solita prestazione per l’olandese che al centro della difesa dirige i compagni, salva palloni e ci mette la testa. Il difensore è concentrato e in forma. 

Bastoni 6,5: un campionato in continua crescita per Bastoni che oggi chiude con un’altra partita positiva. Il difensore corre tanto e sfrutta il campo in entrambe le fasi rendendosi pericoloso anche in corsa. (77’ Skriniar 6)

D’Ambrosio 7: secondo gol consecutivo per D’Ambrosio che oggi gioca esterno e per 77’ minuti non fa rimpiangere i titolari in quel ruolo. L’esterno corre, crea e segna; molto positivo.  (77’ Biraghi 6)

Barella 6,5: oggi l’irruenza non lo frena troppo, in mezzo al campo recupera quanti palloni possibili, ci mette la corsa e la grinta per aiutare tutti i compagni.  (90’ Eriksen sv)

Brozovic 6,5: il croato oggi offre una partita delle sue, ispirata ma anche attenta, fatta di recuperi e inventiva per tutti i 90’. 

Gagliardini 6,5: il centrocampista è ovunque in mezzo al campo, gli manca la lucidità sotto porta ma fa perfettamente quello che Conte gli richiede recuperando quanti più palloni possibili e offrendone ai compagni. 

Young 6,5: un gran gol per l’esterno che chiude il match in fretta. L’inglese sulla fascia gioca con tranquillità e testa offrendo cross e palloni interessanti, oltre che tanta corsa. (90’ Moses sv) 

Lukaku 7: l’attaccante non segna, e un po’ gli spiace, ma anche oggi è più che sufficiente. Il messaggio è chiaro: usare il fisico e l’intelligenza per recuperare e offrire palloni per i compagni, mette sempre il fisico per tenere la palla, corre e dialoga con Lautaro, compagno ritrovato. 

Lautaro 7: non c’è il gol ma il Toro sì, e questo è l’importante. L’argentino oggi prende botte perché tenerlo è difficile, inventa, corre, dialoga con Lukaku e con il pallone ha la confidenza giusta, ottime notizie in vista del Getafe. (71’ Sanchez 6)

Conte 7: la Juve a -1 fa rabbia ma la stagione è positiva, il secondo posto è raggiunto anche grazie ad un’altra partita ben giocata. Il mister ha ottenuto molto, oggi e non solo, la strada è lunga ma il percorso intrapreso è giusto, oggi molto bene anche la testa. 

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy