Serie A, gol e spettacolo nei match della domenica pomeriggio

Spettacolo e gol nella domenica pomeriggio di Serie A. Si parte da Marassi dove nell’anticipo dell’ora di pranzo Sampdoria e Sassuolo regalano una girandola di emozioni. I gol arrivano tutti nella ripresa. La squadra di Di Francesco in dieci minuti, quelli compresi tra il 64’ ed il 74’ si porta avanti di due gol grazie alle marcature di Ricci e Ragusa. La partita sembra in ghiaccio anche perché gli ospiti sfiorano anche il terzo gol. Ma in sei minuti, quelli finali dell’incontro, la Samp trova un’incredibile rimonta. Prima accorcia le distanze Quagliarella al suo centesimo gol in Serie A. Poi ci pensa Muriel a mandare in estasi il popolo blucerchiato. Il centravanti prima capitalizza un assist di Quagliarella che sfrutta un clamoroso errore di Acerbi. Poi si procura e realizza il gol che vale il definitivo 3-2. Spettacolo anche a Roma dove Lazio e Genoa si danno battaglia con i capitolini che alla fine la spuntano per 3-1. Sblocca il match un gran destro al volo di Felipe Anderson. La Lazio nella prima frazione di gioco ha almeno altre due occasioni per trovare il gol con Immobile (colpo di testa salvato sulla linea) e Milinkovic-Savic che però è poco lucido sotto porta. La ripresa si apre però con il pari degli ospiti siglato da Ocampos bravo a sfruttare una discreta dormita della retroguardia biancoceleste. La situazione di parità dura poco. Una folata di Felipe Anderson, il migliore dei suoi, frutta un calcio di rigore che Biglia trasforma con grande freddezza. Dopo il palo colpito da Parolo arriva anche il gol di rapina di Wallace a legittimare la vittoria della squadra di Inzaghi che vola al terzo posto in classifica. Posizione che in attesa del derby di Milano i biancocelesti occupano insieme all’Ataltanta che batte la Roma all’ultimo respiro e si porta proprio a -1 dai giallorossi. Vince anche il Torino a Crotone (0-2). La vittoria dei granata matura nel finale e non senza polemiche. Il primo gol di Belotti che sblocca l’incontro è infatti viziato da una chiara posizione di fuorigioco. Prima del raddoppio siglato ancora a firma dal Gallo il Crotone recrimina poi per un chiaro fallo da rigore. Tutto facile per la Fiorentina ad Empoli: 0-4 il risultato finale. La squadra di Martusciello parte forte ma si spegne subito. La formazione viola cresce infatti con il passare dei minuti e surclassa i cugini calando il poker firmato dalle doppiette di Bernardeschi (molto bella la seconda rete) ed Ilicic. Vittoria infine anche per il Bologna che al Dall’Ara supera 3-1 il Palermo. A sbloccare il match sono i rosanero con Nestorovski che appoggia praticamente a porta vuota su assist di Henrique che sfrutta un clamoroso errore della retroguardia rossoblu. Al 20’ la squadra di Donadoni trova il pari con il rientrate Destro che di testa non lascia scampo a Posavec. Nella ripresa le reti di Dzemaili e Viviani chiudono definitivamente la contesa.