Calcio femminile, frena il Milan capolista. Bene la Juve e le altre big

Torna la Serie A femminile dopo la sosta dettata dall’amichevole internazionale della Nazionale maggiore di sabato scorso e riprende la corsa verso il titolo: il Milan frena per la seconda volta in stagione fermata a pochi minuti dalla fine dalla Florentia, vincono le inseguitrici più accreditate al titolo con grappoli di gol mentre in coda l’Atalanta Mozzanica fa suo il derby e si allontana dalla zona pericolo.

milan femminile
(Milan femminile – Foto: Salvatore Suriano)

FLORENTIA – MILAN 1-1 – Il Milan resta prima solitaria in classifica ma deve guardarsi bene alle spalle dal ritorno del duo Juventus-Fiorentina (che avranno lo scontro diretto nel prossimo turno di campionato, ndr). Non basta la rete della rientrante Valentina Bergamaschi per conquistare tre punti preziosi su un campo tanto ostico, nei minuti finali ci pensa la solita Deborah Salvatori Rinaldi a ristabilire la parità e solidificare la posizione in classifica della propria squadra.

JUVENTUS – BARI 5-0 – Le campionesse in carica erano chiamate a rispondere nuovamente alle critiche e lo hanno fatto alla grande dominando completamente il match e realizzando cinque reti con cinque marcatrici diverse, a dimostrazione di un’ampia faretra di frecce a disposizione: Aurora Galli su rigore, Barbara BonanseaArianna CarusoCristiana Girelli mettono la gara sui binari voluti nella prima frazione, capitan Gama dà il colpo di grazia ad inizio ripresa.

VERONA – FIORENTINA 2-6 – La Fiorentina cresce di gara in gara e con una gara ancora da giocare vede aprirsi la strada del primo posto. Una scatenata Lana Clelland realizza la tripletta che stende le padrone di casa ma è tutta la formazione di mister Cincotta che esprime un gran calcio. Nella prima frazione oltre alla scozzese, che chiude la sua tripletta nei minuti finali della ripresa, colpiscono Ilaria Mauro e Valery Vigilucci per le Viola, nel secondo tempo chiude il conto Tatiana Bonetti. Il Verona ha affrontato bene la gara nella prima mezz’ora e, con più nulla da perdere, negli ultimi venti minuti quando aveva riaperto il match con le reti di Sara BaldiLaura Rus prima di alzare bandiera bianca.

ROMA – CHIEVO 7-1 – La Roma trova il suo pomeriggio perfetto concretizzando tutto ciò che poteva dopo gare in cui era mancata la vena realizzativa. Il Chievo ha disputato un buonissimo primo tempo in cui il risultato di parità stava quasi stretto ma nella ripresa, dopo il terzo gol subito, si è sfaldato completamente restando in balia delle scatenate giallorosse. Sugli scudi Annamaria Serturini, autrice di una doppietta. Di Claudia CiccottiElisa BartoliGiada GreggiEmma LipmanFederica Di Criscio gli altri gol giallorossi, mentre la rete della bandiera clivense è stata realizzata da Stefania Tarenzi con un pregevole pallonetto.

TAVAGNACCO – SASSUOLO 1-1 – Non basta al Sassuolo un gran primo tempo per portare a casa tre punti che sarebbero serviti per mantenere il passo delle prime. Le neroverdi si portano in vantaggio al quarto d’ora quando Eilish McSorley realizza un gran gol con un preciso rasoterra sugli sviluppi di un’azione d’angolo poi continuano a gestire il match grazie al gioco sulle fasce. Nella ripresa però le friulane escono progressivamente rilazando il baricenro e ristabiliscono il punteggio di parità con Caterina Ferin nei minuti finali, lesta ad arrivare per prima sulla respinta seguita ad un gran tiro di Elisa Camporese.

OROBICA – ATALANTA 0-2 – L’Atalanta Mozzanica fa suo un derby ben giocato e che poteva avere un risultato più ampio se non fosse stato per le prodezze di Lia Lonni. Le ospiti partono forte con tutte le intenzioni di portare a casa i tre punti colpendo un palo e una traversa poco prima di andare in vantaggio con un gran colpo di testa di Giorgia Pellegrinelli. L’Orobica cerca di imbastire una reazione di orgoglio nella ripresa ma non crea mai vere occasioni da rete; il gol di Daniela Stracchi nei minuti finali con le avversarie sbilanciate in avanti è il giusto premio per quanto prodotto.

CLASSIFICA – Milan 17 pt, Juventus 16 pt, Fiorentina 15 pt (*), Sassuolo 12 pt, Florentia 11 pt, Roma 10 pt, Tavagnacco 8 pt, Verona, Atalanta Mozzanica e Chievo 7 pt, Orobica e Bari (*) 3 pt.

(*) una gara in meno

Salvatore Suriano

Redattore sportivo per passione, amo il calcio e lo seguo sempre con lo stesso interesse. Collaboro con SoccerMagazine dal luglio del 2013.