Calcio femminile, Cyprus Cup. Italia travolgente contro l’Ungheria

Secondo incontro con altrettante vittorie per l’Italia in Cyprus Cup che a Larnaca batte l’Ungheria e ipoteca il primo posto nel Gruppo B con vista sulla finale del torneo.

bertolini
(Il ct dell’Italia Milena Bertolini – Fonte: Threecharlie, Wikipedia)

Le Azzurre hanno giocato una gara superba mostrando un atteggiamento maturo con la ricerca costante del possesso palla e del controllo del gioco: tutti fattori che hanno permesso di non mettere mai in discussione la vittoria.

Milena Bertolini decide di mischiare le carte in tavola e cambia per dieci undicesimi la formazione iniziale con la sola eccezione di Alia Guagni che guadagna i galloni di capitano. I cambiamenti non sconvolgono il sistema di gioco azzurro contro una formazione con una difesa alquanto penetrabile ed è così che, dopo aver sfiorato il vantaggio con Daniela Sabatino, l’Italia si porta sul doppio vantaggio grazie alla doppietta di Valentina Giacinti che capitalizza al massimo due occasioni per battere l’estremo difensore ungherese e realizzare la seconda doppietta consecutiva nel torneo.

A inizio ripresa il commissario tecnico azzurro continua a sperimentare con la rosa a disposizione e viene premiata dalla neo-entrata Annamaria Serturini che sfrutta un’uscita a vuoto di Birò per realizzare il suo primo gol in Nazionale. Il resto della gara scivola via in modo abbastanza tranquillo con l’eccezione del rigore splendidamente intercettato da Chiara Marchitelli che dimostra ancora una volta il suo valore dopo un pomeriggio da spettatrice.

L’ultimo impegno del girone è previsto per lunedì con la Thailandia (ore 12 italiane, diretta streaming sul sito della Figc). Un’altra vittoria permetterebbe all’Italia di raggiungere per il secondo anno consecutivo la finale nel torneo cipriota.

ITALIA – Marchitelli; Boattin, Fusetti, Linari, Guagni (70’ Bursi); Adami, Cernoia (63’ Bonfantini), Alborghetti (79’ Galli); Sabatino, Giacinti (46’ Serturini), Tarenzi. A disp: Giuliani, Bergamaschi, Gama, Giugliano, Mauro, Bartoli, Bonansea, Salvai, Pipitone. All: Bertolini.

UNGHERIA –
 Birò; Csiszàr, Toth I. (81’ Toth B.), Csiki, Szabo; Papp (61’ Racz), Csanyi (78’ Kiss), Kocsan, Turanyi; Kajan (46’Zelieri), Zagor (46’Jakabfi). A disp: Szocs, Pinczi, Fenyvesi, Nemeth, Vagò, Mosdoczi, Talosi, Zelier, Samu. All: Markò.

Salvatore Suriano

Redattore sportivo per passione, amo il calcio e lo seguo sempre con lo stesso interesse. Collaboro con SoccerMagazine dal luglio del 2013.