Calciomercato, Inter: si allontana sempre di più Mauro Icardi, direzione Real Madrid

Come se non bastassero gli alti e bassi dell’Inter in campo, anche la moglie e manager Wanda Nara contribuisce ad accendere l’infuocato dibattito sulla possibile partenza nella prossima finestra estiva di mercato di Mauro Icardi.

Mauro Icardi - Fonte: inter.it
Mauro Icardi – Fonte: inter.it

Il capitano nerazzurro, assente dal terreno da gioco per tutto il mese di febbraio a causa di un problema muscolare, starebbe intavolando una trattativa per il rinnovo di contratto con il club. La difficile situazione della formazione di Spalletti in campo, con l’Inter dal freno a mano tirato negli ultimi due mesi e mezzo, non sembra contribuire favorevolmente ai discorsi contrattuali con la società; le ultime dichiarazioni della manager dell’attaccante argentino poi hanno gettato altra benzina sul fuoco.
Parlando col Corriere dello Sport, Wanda Nara ha dichiarato che “in quest’ultimo periodo si sono avvicinate un paio di squadre importanti che hanno mostrato di apprezzare Mauro. E io che mi occupo del suo futuro devo almeno ascoltarle, valutare le condizioni e la situazione“. Queste parole, non apprezzate dalla società per voce del coordinatore dell’area tecnica Walter Sabatini, hanno acceso ulteriormente le voci di una imminente partenza di Mauro Icardi.

Ma in quale squadra potrebbe finire il capitano dell’Inter? Dato il valore tecnico ed economico del giocatore, sono i top club quelli più interessati all’argentino, tra cui sembrano essere presenti Paris Saint Germain, Bayern Monaco e Manchester United. La squadra che però sembra convincere di più Maurito è il Real Madrid: come riporta Rai Sport, è molto forte la volontà del giocatore di andare ad affrontare le squadre della Liga, così come quella della dirigenza blancos di aggiungere la punta alla loro formazione stellare. Non si sa ancora che offerta vorrebbe fare il Real per convincere l’Inter a far partire Icardi, mentre per il giocatore sembrano già essere pronti nove milioni di euro all’anno per cinque stagioni.