Dolberg, il talento dell’Ajax conteso tra Serie A e big europee

L’Ajax perde colpi, in Eredivisie, pareggiando sul campo dell’Excelsior e lasciando spazio alla fuga del Feyenoord. I lancieri, sul campo dell’altra società di Rotterdam, non sono andati oltre l’1-1, permettendo alla capolista di portare il vantaggio a 6 lunghezze di distanza. Assente pesante del match è stato Dolberg, il giovane talento che sta trascinando a suon di gol e assist gli undici di Bosz. Il classe ’97, bloccato da un fastidio all’inguine, nonostante l’età ha dimostrato di avere un potenziale al di fuori del normale. Le sue prestazioni hanno messo in allerta le maggiori big europee insieme ad alcune formazioni italiane. Il mercato estivo sarà caldissimo per Kasper Dolberg che difficilmente resterà in Eredivisie.

DOLBERG: LOTTA TRA SERIE A E BIG EUROPEE PER IL DANESE

Dolberg, classe ’97 e di origine danese, sta dimostrando di essere un attaccante pronto per grandi palcoscenici nonostante la giovane età. Il talento del nord, dopo una breve apparizione nel Silkeborg, è stato acquistato dall’Ajax che lo ha fatto esordire in Eredivisie nel 7 agosto del 2016. I lancieri si stavano assestando dopo l’addio di De Boer, l’arrivo del tecnico Bosz, la partenza del bomber Milik e il passaggio del portiere Cillessen al Barcellona. La rivoluzione si stava ancora assimilando e il ragazzo ha iniziato a muovere i primi passi nella massima divisione olandese facendosi trovare immediatamente pronto: dopo un breve periodo di ambientamento e un gol alla prima di campionato contro lo Sparta Rotterdam, Dolberg ha dato continuità al suo fiuto per il gol non facendo rimpiangere minimamente il polacco appena approdato al Napoli.

La punta, attualmente vanta ben 13 reti in 25 presenze e 5 assist vincenti. L’attaccante ha ottimi movimenti di inserimento che permettono, ai laterali, di servirlo sempre perfettamente. Ottimo il colpo di testa e il tiro con entrambi i piedi anche se viene preferito il destro. In area di rigore riesce a rimanere freddo e cinico, basando tutto sul primo controllo di palla. Veste in modo, quasi ottimale, anche il ruolo di assistman, soprattutto nelle triangolazioni strette e veloci.

La finalizzazione e il carattere forte hanno fatto accendere le antenne a diversi club europei che vorrebbero averlo in squadra già dalla prossima estate. La società che risulta in vantaggio al momento è il Borussia Dortmund in cerca del sostituto di Aubameyang, probabile partente. Il classe ’97 racchiuderebbe le stesse caratteristiche del calciatore del Gabon, ovviamente in versione acerba. Subito dopo, anche l’Arsenal ha tastato il terreno per provare a sopperire al possibile addio di Sanchez. Il cileno non sembra convinto di voler continuare la sua esperienza in Premier e si sta guardando intorno: i Gunners cercano di tutelarsi in anticipo e un primo sondaggio con l’Ajax già è stato effettuato.

Spostandoci proprio nella nostra Serie A non possono mancare i nomi di Juventus, Inter e Roma. Partiamo dai bianconeri alla ricerca di talenti giovani e in grado di continuare la linea verde intrapresa dalla società: Rugani e Dybala sono solo 2 dei tanti giovani interessanti che fanno parte della rosa della “vecchia signora”. Un suo arrivo metterebbe Mandzukic sul mercato, anche se le ultime prestazioni del croato stanno facendo ricredere l’ambiente e dirigenti. Subito dopo si è parlato di Inter, forse la pista meno calda, proprio perchè, dall’arrivo di Suning, ogni calciatore promettente viene affiancato ai nerazzurri che godono di un ottimo bottino economico. Ci sarebbe qualche problema con il fair play finanziario da risolvere, soprattutto se il club di Milano si qualificasse per una competizione europea. Joao Mario e Gabigol devono essere ancora bilanciati a livello finanziario e si parla anche di un accordo trovato con la Roma per l’acquisto di Manolas che vedrebbe versare altri 40 mln agli asiatici. L’Inter, in questo momento, resta un enorme punto interrogativo. Infine i giallorossi: Pallotta ha chiesto ai dirigenti di puntare sui giovani, non solo del proprio vivaio, ma anche formati in squadre estere. Dopo lo scontato ritorno di Pellegrini e il quasi, ma ancora non certo, ingaggio di Kessie, Dolberg potrebbe essere la ciliegina sulla torta che affiancherebbe Dzeko nel reparto offensivo. El Shaarawy non ha entusiasmato i tifosi e l’allenatore che lo ha costantemente sostituito nel 95% dei match. Serve una punta cinica, con movimenti veloci e affamata del gol, caratteristiche che il giocatore dell’Ajax incarna perfettamente. La Roma si è già mossa chiedendo informazioni sul cartellino che si aggira intorno ai 25 mln di euro con qualche bonus da conteggiare ancora.

Dolberg inizia a costare caro viste le sue prestazioni, la sua età e gli enormi margini di crescita. Sicuramente il futuro di questo talento è roseo e probabilmente lontano da Amsterdam e dall’Ajax. Ecco un video che mette in risalto tutte le sue doti: