Juventus, non solo De Ligt e Tobido: piace molto anche il rossoblù Romero

Era il gioiellino di Ivan Juric, con il quale aveva avuto il suo debutto in Serie A proprio nella prima sfida del ritorno del tecnico croato all’Allianz Stadium contro la Juventus. Un esordio da ricordare per Romero, che con i suoi compagni strappò un punto importantissimo per la lotta salvezza grazie alla rete di Bessa al 67′. Subito dopo la gara da gioie e dolori al Ferraris contro l’Udinese, dove prima trova il gol del vantaggio, poi si fa espellere lasciando i suoi compagni in inferiorità per gli ultimi quindici minuti di gara. Nonostante la gara con i friulani, il difensore argentino si conquista un posto tra gli undici titolari, diventando un elemento indispensabile del trio difensivo assieme a Biraschi e capitan Criscito.

foto: Romero dopo il gol del 2-1 in Genoa-Udinese - fonte: genoacfc.it
foto: Romero dopo il gol del 2-1
fonte: genoacfc.it

Le sue ottime prestazioni con la maglia rossoblù hanno attirato l’attenzione di non pochi club, tra i quali vediamo la Juventus, che ha cominciato a sondare il terreno per provare ad accaparrarsi il giocatore classe ’98. Difficile una sua partenza a gennaio. Parola del presidente Preziosi e del direttore generale Giorgio Perinetti, che hanno promesso al popolo rossoblù che nel mercato di invernale la squadra non sarebbe stata colpita da partenze illustri. Tutto rimandato a giugno, dunque, con i bianconeri che però, come scritto tra le pagine di Tuttosport, tengono nel mirino non solo il difensore argentino ex Belgrano, ma anche l’olandese classe ’99 Matthijs de Ligt, che al momento milita in Eredivise con la maglia dell’Ajax, con il quale è titolare e ha collezionato due gol e un assist in sedici presenze e il diciottenne francese Jean-Clair Todibo, difensore del Tolosa. Il talentino natio di Caienna piace molto alla dirigenza bianconera, che sta lavorando per chiudere rapidamente la trattativa e battere la concorrenza di Bayern Monaco e Lipsia oltre a Inter, Roma e Napoli. Oltre a quella della Sampdoria e del Sassuolo, che possono garantirgli fin da subito un posto da titolare.