Come cambierebbe la Serie A con l’arrivo di Cristiano Ronaldo

Dalle prime ore della mattina hanno iniziato a rimbalzare le voci di un possibile arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Sono state prevalentemente Marca A Bola, dunque due testate piuttosto accreditate, a mettere la notizia in prima pagina. Dopodiché i vari organi di stampa hanno riproposto news al riguardo aggiungendo dettagli su dettagli.

Fotomontaggio di Cristiano Ronaldo con la maglia della Juventus
Fotomontaggio di Cristiano Ronaldo con la maglia della Juventus

L’ultimo aggiornamento è stato fornito dalla trasmissione televisiva spagnola Jugones che parla addirittura di un Real Madrid che avrebbe già accettato l’offerta bianconera di 100 milioni di euro: un passo in avanti importante considerando che della trattativa si parla da appena un giorno, se non fosse che, come bisogna ricordare per dovere di cronaca, si tratta dello stesso programma che diede per fatto il passaggio di Icardi al Real Madrid tempo fa. In ogni caso, essendo praticamente definitiva la rottura tra il portoghese e le merengues, sarebbe difficile immaginare per CR7 una soluzione diversa dalla Juventus per continuare la carriera.

In attesa di ulteriori novità, proviamo ad analizzare un altro aspetto di questa possibile operazione, ossia che valore avrebbe questo colpo per tutto il movimento italiano.
La Juventus farebbe arrivare in Italia uno dei più grandi calciatori della storia di questo gioco, una trattativa che ricorda a tanti la Serie A dell’ultimo ventennio del XX secolo in cui tutti i migliori del mondo, compresi tanti Palloni d’oro, militavano nel nostro campionato e, dopo anni in cui la nostra massima serie è stata spesso snobbata anche da calciatori di livello medio, farebbe tornare di prepotenza il campionato italiano nell’élite del calcio mondiale. Perché un trasferimento del genere non può passare inosservato e spingerebbe tanti altri campioni a voler raggiungere CR7 per confrontarsi con lui. Non solo: già a livello mediatico il calcio italiano ne guadagnerebbe estremamente in popolarità e seguito, così come accaduto per quello australiano con l’avvento di Del Piero, tanto per intenderci. Cristiano Ronaldo non è solo tra i primi due calciatori attualmente in attività sul pianeta: è indubbiamente il più attrattivo della storia, anche più di Pelé e Maradona se si pensa all’aspetto commerciale. Rappresenta da solo un’industria milionaria. Quanto varrebbero i diritti tv della Serie A con una tale garanzia di spettacolo?

La situazione economica dei club sta migliorando e questo sarebbe un ulteriore tassello a conferma di questo, quello che possiamo dire da amanti del nostro campionato è che ci auguriamo che questa trattativa possa giungere a buon fine. Perché la Serie A merita di essere comparata ai campionati top e non alla Ligue 1, come sembrava fino a poche stagioni fa.

Alessandro Davani

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.