34ª giornata Bundesliga: Hoffenheim in Champions, Amburgo in 2. Bundesliga per la prima volta

Nella ultima e 34ª giornata della Bundesliga arrivano i verdetti finali, dopo la conquista del titolo da parte del Bayern Monaco, annunciato da ben 5 giornate, e registra delle sorprese che a inizio anno si faticavano ad immaginare. La sorpresa positiva si riconferma l’Hoffenheim, che dopo il bel 4° posto dell’anno scorso, si supera e arriva al 3° posto a pari punti con Borussia Dortmund e Bayer Leverkusen, ma grazie alla differenza reti la squadra di Nagelsmann accederà direttamente alla prossima Champions League. La squadra di Sinsheim, prossimo anno riuscirà finalmente a debuttare nella competizione della coppa dalla grandi orecchie, dopo che nell’agosto scorso il Liverpool gli spezzò le ali, vincendo le due partite dei preliminari per l’ingresso alla fase a gironi. Mentre la sorpresa negativa arriva dall’Amburgo, che dopo ben 55 campionati in Bundesliga, retrocede per la prima volta in 2. Bundesliga facendo terminare la sua lunga permanenza nella massima divisione tedesca. Ora lo stato del “mai stati in B”, in Germania non ce l’avrà più nessuna squadra. 

Author Peter Price, 1600.iso (flickr)

La classifica finale invece, fa registrare il 2° posto dello Schalke 04, che tornerà a disputare la prossima Champions League dopo due anni di qualificazioni in Europa League. La squadra di Toscano termina con ben 21 punti di distanza dalla squadra campione di Germania, titolo che in realtà è mai stato in discussione. Gli altri due posti per l’accesso alla maggiore competizione europea sono stati presi da Hoffenheim e Borussia Dortmund, che grazie alla loro differenza reti mandano in Europa League il Bayer Leverkusen. La squadra delle aspirine si dovrà accontentare di un posto nella ex Coppa Uefa, nonostante i 55 punti totalizzati come le altre due squadre citate.

Il Lipsia si piazza al 6° posto, che gli garantirà l’accesso alla prossima Europa League. Per la squadra dei proprietari della Red Bull sarà una magra consolazione, visto il sorprendente 2° posto ottenuto l’anno scorso. L’altro posto invece se lo giocherà l’Eintracht Francoforte (arrivato 8° in classifica) nella finale di Coppa il prossimo sabato contro il Bayern Monaco. Se vincerà sarà garantito l’accesso alla fase dei gironi di Europa League di prossimo anno, se perderà ci andrà lo Stoccarda, che con il suo 7° posto finale andrebbe però ai preliminari della 2ª competizione europea.

Il Borussia Mönchengladbach fallisce per il 2° anno consecutivo l’accesso alle competizioni europee, arrivando al 9° posto con solo 4 punti dal 7° posto. Hertha Berlino, Werder Brema, Augsburg e Hannover invece, finiscono un campionato tranquillo in zona medio bassa della classifica. Mainz e Friburgo invece riescono ad evitare i playout con la 3ª classificata della 2. Bundesliga, ovvero l’Holstein Kiel, riuscendo a terminare con 3 punti di vantaggio dal Wolfsburg. Per la squadra dei lupi, come citato prima, giovedì 17 e lunedì 21 ci sarà lo spareggio con la piccola squadra di 2. Bundesliga, per la permanenza per il prossimo campionato tedesco.

Amburgo e Colonia terminano la propria permanenza in Bundesliga dopo un campionato transitato nei bassi fondi della classifica. Due vere e proprie delusioni per le due squadre, che dovranno ripartire dalla seconda divisione per cercare di ritornare in Bundes più forti che prima. Fortuna Düsseldorf e Norimberga completano il processo inverso, andando a conquistare la promozione e la partecipazione per la prossima maggiore divisione del campionato tedesco.