Leicester, dramma dopo la gara: si schianta l’elicottero del presidente

Un vero e proprio dramma scuote e colpisce il mondo Leicester in Premier League.

Al termine della partita di campionato pareggiata 1-1 contro il West Ham, infatti, l’elicottero del presidente del Leicester City Vichai Srivaddhanaprabha si è schiantato poco fuori il King Power Stadium (non si sa di preciso se nel parcheggio dell’impianto o in quello di una vicina azienda), prendendo immediatamente fuoco.

Leicester, Vichai Srivaddhanaprabha (fonte: Billpolo, wikimedia.org)
Vichai Srivaddhanaprabha (fonte: Billpolo, wikimedia.org)

Secondo il racconto di alcuni testimoni oculari il velivolo del sessantenne proprietario thailandese del Leicester sarebbe decollato come di consueto al termine delle gare casalinghe dall’interno del King Power Stadium, ma a causa di un problema al motore si sarebbe schiantato al suolo poco fuori l’impianto, provocando un fortissimo boato e prendendo immediatamente fuoco. A bordo ci sarebbero secondo fonti giornalistiche britanniche proprio il patron del Leicester (la sua presenza è stata confermata), sua figlia e due piloti, ma non si conosce ancora bene la lista degli altri passeggeri e se qualcuno sia sopravvissuto all’impatto. Il fatto è accaduto circa un’ora dopo il termine della sfida con il West Ham, intorno alle 21:30 italiane quando come di consueto il presidente dlele Foxes stava decollando dal centro dell’impianto per tornare a Londra. Secondo i presenti il portiere del Leicester Kasper Schmeichel (ancora nei pressi dello stadio) sarebbe stato visto visibilmente scosso e in lacrime.

Proprietario della squadra dal 2010, quinto uomo più ricco della Thailandia, Vichai Srivaddhanaprabha nel 2016 aveva visto il suo Leicester vincere a sorpresa la Premier League con il nostro Claudio Ranieri alla guida della squadra.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.