Premier League, 1° turno: il City espugna l’Emirates, poker Liverpool col West Ham

Il primo turno di Premier League va in archivio con le gare domenicali, dove il piatto forte è stato il big-match fra il nuovo Arsenal di Unay Emery e i campioni in carica del Manchester City, con gli uomini di Pep Guardiola capaci di espugnare l’Emirates Stadium con un perentorio e secco 2-0.

Raheem Sterling (fonte:
Brad Tutterow, Flickr.com)

Una prova sicura, matura e decisa quella del Manchester City che fin dalle prime battute della sfida ha messo in chiaro le cose prendendo in mano con piglio e testa le redini del gioco. La prima rete stagionale in Premier League dei Citizens è ad opera di Raheem Sterling, che dopo un Mondiale con più ombre che luci, torna a sentire l’aria di casa e al quarto d’ora di gioco porta avanti i suoi battendo Cech con un tiro dal limite. Nella ripresa padroni di casa vicini al pari con Lacazette, Aguero si divora il raddoppio, mentre è Bernardo Silva con un sinistro potente a chiudere i giochi per il 2-0 finale. Tre punti importanti per la formazione di Guardiola che parte dunque alla grande, dominando e sfiorando diverse volte la rete, da rivedere invece il nuovo Arsenal di Emery.

Parte forte anche il Liverpool di Jurgen Klopp che ad Anfield ha sconfitto con un sonoro e perentorio 4-0 il West Ham di Pellegrini, tornato su una panchina di Premier League dopo due stagioni in Cina. I Reds aprono le danze nel primo tempo con il solito Mohamed Salah, bravo nel mettere dentro su assist di Robertson. In chiusura di primo tempo raddoppia Sadio Mané su grande assist di Milner. Nella ripresa è ancora l’attaccante senegalese a triplicare le marcature (goal da annullare per evidente off-side, però), poi nel finale Sturridge sugli sviluppi di un corner segna il definitivo poker.

Chiudiamo infine con lo 0-0 (l’unico di questa prima giornata di Premier League) fra il Southampton e il Burnley.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.