Premier League, 16° turno: Salah lancia i Reds, Sarri batte Guardiola

Nella sedicesima giornata di Premier League cambio in vetta alla classifica con il Liverpool che espugna il campo del Bournemouth grazie ad un sontuoso Moahamed Salah e scavalca il Manchester City, fermato dal Chelsea a Stamford Bridge.

Mohamed Salah al Liverpool in Premier League (fonte: Stevemany, own work, wikimedia.org)
Mohamed Salah (fonte: Stevemany, own work, wikimedia.org)

REDS PRIMI, PRIMO STOP PER IL CITY – In attesa di giocarsi la qualificazione agli ottavi di Champions League martedì ad Anfield contro il Napoli di Ancelotti, il Liverpool di Jurgen Klopp prosegue il suo straordinario ruolino di marcia in Premier League, tornando in vetta alla classifica grazie alla vittoria per 4-0 in casa del Bournemouth e alla successiva sconfitta del Manchester City in quel di Londra contro il Chelsea. Protagonista e mattatore del match dei Reds è Salah autore di una fantastica tripletta. Nel mezzo l’autorete di Cook a rendere il punteggio decisamente pesante per le Cherries di Howe, con la formazione di Klopp davanti a tutti grazie ai suoi 42 punti frutto di 13 vittorie e 3 pareggi in 16 gare di campionato. Il big-match di giornata è però quello di Stamford Bridge dove il Chelsea di Maurizio Sarri regola con un secco 2-0 il Manchester City di Pep Guardiola, infliggendo ai campioni in carica il primo stop stagionale in Premier League. Blues (con Morata addirittura in tribuna per scelta tecnica, Giroud solo in panchina e Hazard nel ruolo di finta punta) avanti proprio in chiusura di primo tempo grazie ad un destro di Kanté, poi nella ripresa è David Luiz a chiudere i giochi di testa sugli sviluppi di un corner (che non c’era). City dal canto suo incapace di reagire e sterile in avanti anche per le assenze di Aguero e De Bruyne.

SPURS TERZI, TORREIRA SALVA L’ARSENAL – L’unica squadra della Premier League a non aver ancora pareggiato è il Tottenham che regola in trasferta nel posticipo del sabato sera con un netto 2-0 il Leicester, prendendosi così la terza piazza della classifica (+2 sui cugini del Chelsea e dell’Arsenal). Spurs avanti nel recupero del primo tempo grazie ad una gemma di sinistro del coreano Son, poi nella ripresa è Dele Alli a chiudere i giochi di testa. Dietro gli uomini di Pochettino resta in scia anche l’Arsenal di Emery che soffre, ma supera 1-0 in casa l’Huddersfield. A decidere la gara la rete firmata (seconda in sette giorni dopo quella nel derby con il Tottenham) dell’ex Sampdoria e Pescara Lucas Torreira con una bella girata volante in area di rigore, il tutto a sette minuti dalla fine della gara.

POKER MAN UTD, COLPO WOLVES, EVERTON PARI CARDIOPALMA – La sfida fra gli ex nemici Mourinho e Ranieri viene vinta dal Manchester United del manager portoghese che dopo quattro turni torna al successo in Premier League grazie al 4-1 sul Fulham del tecnico nostrano. Gara in discesa per i Red Devils già nella prima frazione grazie ai goal di Young, Mata e Lukaku. Nella ripresa accorcia su rigore Kamara, poi arriva il poker finale di Rashford. Successo esterno all’ultimo respiro, invece, per il Wolverhampton che espugna il campo del Newcastle per 2-1. Botta e risposta nel primo tempo con il vantaggio ospite di Jota e il pareggio di Ayoze Perez, poi in pieno recupero la formazione di Nuno Espirito Santo trova il punto della vittoria con Doherty. Nel monday night pirotecnico 2-2 fra Everton e Watford con i padroni di casa avanti nel primo tempo grazie al solito Richarlison. Nella ripresa gli ospiti ribaltano la situazione in due minuti (autorete di Coleman e Doucouré), ma nel finale in pieno recupero Digne regala ai Toffees il punto del pareggio.

TRIS WEST HAM, BURNLEY E CARDIFF DI MISURA – Prosegue invece il buon momento di forma del West Ham di Manuel Pellegrini che chiude una settimana positiva centrando il terzo successo consecutivo in campionato. Vittima degli Hammers (dopo Cardiff e Newcastle) diventa anche il Crystal Palace, battuto in rimonta per 3-2. Apre subito McArthur per gli ospiti, poi nella ripresa Snodgrass, Hernandez e Felipe Anderson (destro telecomandato dal limite dell’area) ribaltano la situazione, con Schlupp che prova a riportare i suoi in partita nel finale. Successi interni, infine, per Burnley e Cardiff che superano entrambe 1-0 Brighton e Southampton grazie a Tarkowski e Paterson.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.