Premier League, 27° turno: Aguero-poker d’autore, Kane stende l’Arsenal

Ventisettesima giornata di Premier League all’insegna dei grandi bomber, con due protagonisti su tutti, vale a dire il Kun Aguero ed Harry Kane, trascinatori rispettivamente del Manchester City sempre più capolista e padrone del campionato e del Tottenham prossimo avversario della Juventus in Champions League.

L’esultanza di Sergio Aguero (fonte: darrenleereid, Flickr.com)

Partiamo dal sonoro 5-1 con cui il City di Pep Guardiola ha schiantato il malcapitato Leicester, con il goal lampo di Sterling e il pareggio ospite di Vardy nel primo tempo. Poi nella ripresa sale prepotentemente in cattedra prendendosi tutta la scena Sergio Aguero, che cala un poker di rara bellezza, sale a quota 21 in classifica marcatori di Premier League e continua a dimostrare di essere l’attaccante migliore della formazione blue di Manchester.

L’altro grande protagonista di giornata è invece Harry Kane (capocannoniere del torneo con 23 centri), che grazie ad un goal di testa siglato nella ripresa regala al suo Tottenham la vittoria per 1-0 nel tanto atteso North London derby contro l’Arsenal. Una vittoria quella dei ragazzi di Pochettino che riporta gli Spurs momentaneamente al terzo posto solitario in classifica, in attesa delle gare di domani di Liverpool e Chelsea. Wenger e i Gunners, invece, subiscono la terza sconfitta nelle ultime cinque gare di Premier League.

Nelle altre sfide del pomeriggio successi interni dell’Everton 3-1 contro il Crystal Palace (Sigurdsson, Niassé e Davies per i padroni di casa, Milivojevic dal dischetto per gli ospiti), del West Ham 2-0 sul Watford (goal di Hernandez ed Arnautovic) e dello Swansea 1-0 con il Burnley (decisivo Ki nel finale). Pari per 1-1, invece, fra Stoke City e Brighton (vantaggio ospite di Izquierdo, pareggio di Shaqiri, con Adam che nel finale sbaglia il rigore-vittoria per i Potters).

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.