Premier League, 33° turno: Manchester City campione d’Inghilterra, United k.o. col WBA

Dopo la cocente sconfitta in rimonta patita nel derby di una settimana fa e quella di Champions League contro il Liverpool, il Manchester City si laurea campione d’Inghilterra nella 33^ giornata di Premier League, complice il successo degli uomini di Pep Guardiola sabato sera per 3-1 in casa del Tottenham e la successiva sconfitta odierna del Manchester United per 1-0 ad Old Trafford contro il fanalino di coda WBA.

L’esultanza di Sergio Aguero (fonte: darrenleereid, Flickr.com)

La formazione di Guardiola, dunque, succede al Chelsea nell’albo d’oro, conquistando la sua quinta Premier League della storia, la prima per il manager catalano. Una formalità la sfida di Wembley con il Tottenham grazie ai goal di Gabriel Jesus, Gundogan (rigore) nella prima frazione e Sterling nella ripresa, intervallati dalla rete di Eriksen a fine primo tempo. Ma la rete più importante è quella di Jay Rodriguez, grazie alla quale il WBA ha violato Old Trafford al cospetto di un Manchester United spento e poco lucido, regalando con cinque turni di anticipo la Premier League a capitan Kompany e compagni, con buona pace di José Mourinho e dei suoi ragazzi ora tallonati dal Liverpool di Klopp per la piazza d’onore (un punto di differenza). I Reds, galvanizzati dal passaggio del turno in Champions League hanno sconfitto per 3-0 il malcapitato Bournemouth grazie ai goal del trio delle meraviglie offensivo Mané-Salah-Firmino, con l’ex Roma ora a quota 30 centri stagionali in Premier League.

Il sabato di campionato ci ha anche offerto la rimonta del Chelsea di Antonio Conte che sotto di due goal in casa del Southampton (Tadic e Bednarek) ha avuto la forza di rimontare e vincere 3-2 grazie alla doppietta di uno scatenato Olivier Giroud (entrato nella ripresa) e alla singola di Eden Hazard. Sconfitta, invece, per l’Arsenal sul campo del Newcastle per 2-1 con Lacazette che ha illuso Wenger e soci, mentre Perez e Ritchie hanno dato tre punti fondamentali a Rafa Benitez in chiave salvezza. Continua a sorprendere l’ottimo Burnley che ha battuto per 2-1 in casa il Leicester (Wood e Long da una parte, Vardy dall’altra), confermando il bel settimo posto in classifica.

In coda fondamentale successo per 3-2 del Crystal Palace sul Brighton (Zaha protagonista con una bella doppietta), come anche l’1-0 con cui l’Huddersfield in pieno recupero ha sconfitto il Watford (goal di Tom Ince, figlio dell’ex Inter e Manchester United Paul), mentre lo Swansea non è andato oltre l’1-1 casalingo contro l’Everton.

 

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.